F.1 Gp Francia, Hamilton superstar con doppietta Mercedes, terzo Leclerc

di 

23 giugno 2019

LE CASTELLET (Francia) – E’ ancora lui Lewis Hamilton a tagliare per primo il traguardo del GP di Francia, la quarta vittoria consecutiva in questa stagione, ipotecando il sesto titolo mondiale. Ormai impossibile da commentare questo fantastico pilota assecondato da una Mercedes inarrivabile quanto il suo pilota. Al secondo posto troviamo Valtteri Bottas, “bastonato” da Hamilton, dopo un inizio di stagione con due vittorie, il finlandese sembrava volersi ribellare all’egemonia del suo “capitano”, ma quando Hamilton si risveglia non ce n’è per nessuno. Ottimo terzo posto per Charles Leclerc, il monegasco della Ferrari con un finale in rimonta ha provato a soffiare il secondo gradino del podio a Bottas, peccato che sì è “accorto” un po’ in ritardo che le gomme della Mercedes del finlandese erano in crisi. Comunque un gradino del podio di consolazione per una Ferrari bisognosa di fiducia per accorciare il divario nei confronti della Mercedes e provare a prendersi qualche vittoria parziale, l’unico traguardo possibile in questo 2019 per il Cavallino. Anche Vettel recuperando due posizioni rispetto alle qualifiche, chiudendo quinto, pur “subendo” il compagno, sembra aver assorbito il “colpo” del Canada.

Rimane comunque una F.1, soporifera, non ce ne vogliano la Mercedes e Hamilton, non è certo colpa loro se sono superiori, ma un po’ più di spettacolo non guasterebbe, anche perché come tutti diciamo da tempo, fra regole assurde e gare da noia, non è certo la ricetta giusta per riportare interesse alla categoria “Regina” delle corse, il cui trono è sempre più traballante.

La TOP TEN

Quarto chiude, senza lode e senza infamia è Max Verstappen, sempre più unica “punta” della Red Bull. Sesto posto per Carlos Sainz, che porta ancora punti alla McLaren che si conferma quarta forza del campionato. Peccato per il compagno Norris, l’interessante debuttante che dopo aver condotto una gara impeccabile insidiando il compagno, non è andato oltre il decimo posto, dopo aver percorso gli ultimi dieci giri, senza il DRS e senza servosterzo, un punticino ottenuto in condizioni impossibili che conferma il grande talento del giovane inglese. Settimo è Daniel Ricciardo, che come sempre ci mette del suo per portare una Renault ancora acerba, nelle posizioni che contano. Stesso discorso per il compagno Nico Hulkenberg, da sempre uno dei più combattenti piloti del lotto, che fa “doppietta” in zona punti con il nono posto. Fra le due Renault, il vecchio leone Kimi Raikkonen, che difende la posizione strenuamente e riporta in zona punti l’Alfa Romeo Racing, dopo quattro gare. Peccato per il nostro Antonio Giovinazzi, che dopo la brillante qualifica di ieri, è stato costretto a partire con gomme “rosse”, che abbinate ad una strategia di gara non comprensibile gli hanno negato un possibile risultato a punti.

Fra sette giorni la F.1 si sposta in Austria al Red Bull Ring, il vecchio Zeltweg, gli esperti dicono una pista favorevole alla Ferrari, la Mercedes è pronta a smentire, con una Red Bull che in “casa” proverà a far saltare il banco.

ORDINE DI ARRIVO GP DI FRANCIA

  1. HAMILTON – MERCEDES

  2. BOTTAS – MERCEDES

  3. LECLERC – FERRARI

  4. VERSTAPPEN – RED BULL

  5. VETTEL – FERRARI

  6. SAINZ – McLAREN-RENAULT

  7. RICCIARDO – RENAULT

  8. RAIKKONEN – ALFA ROMEO RACING

  9. HULKENBERG – RENAULT

  10. NORRIS – McLAREN- RENAULT

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>