Grand Festival, Ricci: «Manifestazione culturale e musicale che rafforza l’amicizia tra popoli»

di 

25 giugno 2019

PESARO –  «Il Grand Festival è una grande manifestazione culturale, musicale e turistica. Contiamo che l’evento possa rimanere a Pesaro nei prossimi anni: sarebbe un onore». Lo ha detto Matteo Ricci, chiudendo in piazza del Popolo la quinta edizione della rassegna che ha visto in questi giorni in città giovani artisti provenienti da Bielorussia, Russia, Iran, Repubblica di Kalmykia, Lituania, Lettonia, Estonia, Moldova, Ucraina e altri Paesi. Al centro musica, ballo, folclore e canto: «Siamo città della musica Unesco e di recente abbiamo inaugurato il Museo Rossini insieme agli altri centri del network – ha evidenziato il sindaco -. La manifestazione si inserisce nel filone e rafforza l’amicizia tra i popoli».  Dai promotori, sul palco, arriva la conferma in tempo reale: «Grazie alla città per l’ospitalità: torneremo sicuramente a Pesaro».  La manifestazione è organizzata dall’associazione La vie en rose di Pesaro, in collaborazione con l’associazione Volna Idej di Minsk.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>