Un’altra spettacolare domenica con le ‘Regine della Strada’ della 4^ “100 Miglia in Provincia”

di 

25 giugno 2019

PESARO – E’ stato l’ennesimo successo, la 4° “100 Miglia in Provincia”, il Raduno per Auto D’Epoca, organizzato da ACI-Pesaro-Urbino, svoltosi la scorsa domenica. Non è necessario essere appassionati o cultori di auto-storiche, per ammirare queste “Regine della Strada”, lo sa chi si è recato domenica mattina in Piazza del Popolo punto di partenza del Raduno, infatti per i presenti è stato sufficiente essere amanti delle cose belle, al resto per coinvolgere in questo affascinante mondo ci hanno pensato i “gioielli” su ruote iscritti alla “100 Miglia”, con le loro curve, spigolature, interni in radica, cerchi cromati e carrozzerie tirate a lucido. Un vero “Parterre de Roi” quello della trentina di Auto partecipanti, per questioni di spazio non possiamo citarle tutte, come detto bellissime ed ognuna con la sua storia, spiegata con orgoglio e passione ai presenti dai fortunati possessori. Andando a caso ci soffermiamo sui diversi esemplari di Mercedes 190 SL presenti, le conturbanti cabriolet sulle quali amavano farsi notare i divi dello spettacolo dei mitici anni ’60, parcheggiandole davanti ai Caffè salotto di via Veneto. Impossibile non citare le Citroen, come la 21 Pallas, quella delle sfilate del Presidente De Gaulle lungo i Champs Elysees, o la sbarazzina “2 Cavalli” simbolo dei “figli dei fiori”, con tanto di equipaggio femminile abbigliato come all’epoca. Di notevole impatto anche la Rolls Royce “Silver Shadow”, con il suo elegante e regale aplomb tipicamente britannico. Altre “suddite” della Regina, ma con spirito più sportivo, presenti alla “100 Miglia” sono state la Morgan, lo spider per eccellenza, prodotta ancora oggi su richiesta con il suo singolare telaio con basamento in legno, dai cento “artigiani” della factory di Malver. Altra espressione inglese del viaggiare con i “capelli al vento” era la MG presente nella versione “B”, ovviamente sia la Morgan che la MG, nel tipico colore “ British Green”. Simpatia ed ammirazione anche per la “Bianchina” Cabriolet, con tanto di portapacchi posteriore e valigia in pelle, e sì insieme alla 500 la Bianchina nelle sue varie versioni è stato il simbolo dell’Italia degli anni ’60, quelli della diffusione dell’auto e ci piace sottolineare che quelle che oggi sono chiamate “City Car” le abbiamo inventate noi sessanta anni fa e non la Smart e affini.

Alle 9 in punto dopo le operazioni di iscrizione, la colazione offerta dall’ “Osteria la Guercia” e con il saluto dell’Assessore Regionale Andrea Biancani e la presenza del Presidente di “Terra di Piloti e Motori” Ingegner Alberto Paccapelo, le stupende auto partecipanti alla 4° edizione della “100 Miglia” hanno lasciato Piazza del Popolo alla volta di Barchi. E’ stata l’“Azienda Fiorini”, uno dei fiori all’occhiello della nostra provincia in quanto a produzione di vini ed altri prodotti delle eccellenze eno-gastronomiche nostrane, ad accogliere i partecipanti, per una prelibata degustazione. Lasciato Barchi è stata Cagli, l’antica “Caj” bizantina, ha offerto agli equipaggi lo spettacolo dell’“infiorata” dei balconi, prima della visita allo splendido “Teatro” ed al “Torrione” accompagnati dal Sindaco Alberto Alessandri. Ripartenza da Cagli alla volta dell’Agriturismo-Biologico e Fattoria Didattica “Pieve del Colle”, dove si è tenuto il prelibato pranzo preparato dallo Chef della Fattoria. Rifocillati via per il rientro attraverso lo scenario suggestivo del Montefeltro con le sue vedute rinascimentali. Ad attendere i “gioielli” della “100 Miglia” al “traguardo” fra i due Porti di Pesaro, presso il Ristorante “ La Vela”, non poteva mancare il Sindaco Matteo Ricci, che ha sottolineato l’importanza sociale e storica di queste iniziative che oltre al piacere di far conoscere il patrimonio del motoristico storico, valorizzano il nostro splendido territorio (Per saperne di più rileggi anche precedente approfondimento fotografico di Pu24). A ravvivare il “closing party” anche lo spettacolo della “Pizzica”, la tipica danza pugliese, messa in scena dall’ Associazione “Musica dell’Anima”.

Soddisfazione per lo Staff di ACI-Pesaro-Urbino, quella espressa nei ringraziamenti da parte del Presidente, Avv. Paolo Emilio Comandini, dalla Direttrice dott.ssa Antonella Mati, che hanno sottolineato anche l’impegno da parte di tutti i componenti la sezione pesarese. I ringraziamenti sono stati estesi anche alle istituzioni che hanno supportato la “100 Miglia”: i Comuni di Pesaro, Cagli e del comprensorio di Terre Roveresche, i punti di …ristoro Azienda Agraria Fiorini, Agriturismo “Pieve del Colle” e Ristorante “La Vela”. I supporter Sara Assicurazioni Agenzia di Pesaro, Filippini Trasporti, BCC Banca Pesaro, Gruppo DI.BA. e Prochima. Fondamentale anche i partner di “settore”: CONI, Terra di Piloti e Motori e ACI Storico, la diramazione dell’ente da sempre attiva nella valorizzazione e regolamentazione del patrimonio che è il motorismo storico e sotto la cui egida si è svolta la “100 Miglia in Provincia. Ora non resta che attendere il 2020 per l’appuntamento unico della 5° edizione della “100 Miglia”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>