Domenica il gran finale di Fano Jazz by The Sea con Dobet Gnahoré incontra al Furlo la 35^ Fiera Regionale del Tartufo Nero Estivo

di 

24 luglio 2019

Tartufo Nero Estivo di Acqualagna (1)

Tartufo Nero Estivo di Acqualagna

FURLO DI ACQUALAGNA – Domenica 28 luglio nella bellissima Riserva naturale del Furlo, al Parco la Golena, si terrà la 35^ Fiera regionale del Tartufo Nero Estivo promossa dal Comune di Acqualagna e dalla Proloco Passo del Furlo.

L’appuntamento estivo si inserisce nel calendario di iniziative annuali che la Capitale del Tartufo celebra per valorizzare un prodotto principe della tavola.

Si inizia alle ore 9 con la visita guidata/passeggiata alla Gola del Furlo “Tra natura, cultura ed enogastronomia” per conoscere e scoprire storia e leggenda dello spettacolare canyon delle Marche. La passeggiata condurrà i partecipanti anche all’interno delle tartufaie per scoprire i segreti di una buona  raccolta, provare l’appassionante ricerca del tartufo in un territorio dove i cavatori di tartufo, per generazioni, si sono tramandati luoghi, accorgimenti, metodi di ricerca, segreti, come il fantastico mondo della ruscella o su come addestrare il cane. (Costo della visita guidata 15 euro compreso di colazione e pranzo. 10 euro i bambini).

La Fiera si apre alle 10 con gli stand del tartufo fresco: si gustano i piatti prelibati di una cucina tipica a base di Tartufo Nero Estivo. Ben noto fra i conoscitori di tartufi con l’appellativo volgare di “Scorzone”, il Tuber aestivum si distingue per essere saporito e dolciastro, ottimo in cucina e con un prezzo molto accessibile. Nella giornata della Fiera i ristoratori proporranno un menu promozionale al Tartufo Nero d’estate.

Dobet Gnahoré

Dobet Gnahoré

Il Gran Finale del Fano Jazz By The Sea con Dobet Gnahoré

La Fiera si chiude con il tradizionale concerto del Festival Fano Jazz by the Sea che per il gran finale della sua XXVII edizione (ore 21.15, ingresso gratuito) porta in scena Dobet Gnahoré, cantante, danzatrice e percussionista, originaria della Costa d’Avorio, stella nel firmamento della world music. Le sue performance catturano l’attenzione fin dal primo istante unendo alla forza espressiva del canto, movimenti di danza e le sonorità di strumenti a percussione, che nell’insieme costituiscono una suggestiva e vitale tavolozza di colori.

Dobet Gnahoré canta l’amore e la disfatta, la gioia e la festa, con l’aggiunta di un pizzico di tecnologia. Ingresso gratuito.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>