Fiera di San Nicola: confermate date 10-11-12 settembre. Accordo Comune-Confcommercio-Confesercenti

di 

26 luglio 2019

IMG-20190725-WA0005PESARO – “L’Amministrazione comunale conferma le storiche date (10-11-12 settembre) per la Fiera di San Nicola” così ha annunciato Riccardo Pozzi assessore con delega alle attività economiche. Con le associazioni di categoria locali (Confesercenti e Confcommercio Pesaro) era stato aperto un confronto – ha spiegato Pozzi- per ipotizzare di anticipare lo svolgimento della fiera e comprendere il sabato e la domenica. Che sono giornate storicamente di maggiore afflusso e quindi maggiore indotto economico sia per gli ambulanti che per le attività commerciali che operano in zona. Infatti, pur rimanendo disponibili al massimo dialogo con le associazioni locali, come Comune abbiamo il dovere di tutelare il corretto svolgimento della Fiera e nel momento in cui sono pervenute diffide legali da parte di qualche operatore, nel procedere con la variazione delle date. Abbiamo ritenuto opportuno non far correre il rischio alla città di vedere la fiera più importante sospesa da una autorità giudiziaria a causa di ricorsi.” “La fiera di quest’anno manterrà la sua tradizione – conclude l’assessore- senza rinunciare all’innovazione: pertanto Comune e Pesaro Parcheggi sono al lavoro per rendere la Fiera come da tradizione nelle date 10-11-12 settembre.”

“Confesercenti aveva chiesto l’anticipo della fiera – ha puntualizzato Alessandro Ligurgo di Confesercenti -perché comprendesse anche il weekend per garantire una maggiore affluenza pensando non solo alla partecipazione da parte dei cittadini di Pesaro ma anche di quelli della Romagna.” “È la fiera più importante delle Marche – ha aggiunto Ligurgo- tra le più importanti d’Italia. Tante volte, nelle scorse edizioni, la fiera è stata anticipata al nove settembre per esempio, e non abbiamo mai avuto problemi. L’obiettivo era solo comprendere anche i giorni di weekend, per un maggiore successo di pubblico. Ringraziamo l’assessore per la scelta di buon senso, torniamo alle date canoniche, invece di arrivare allo scontro. Il rischio era infatti far saltare una fiera, tanto importante per il turismo.”

“Sono arrabbiato – ha spiegato Davide Ippaso di Confcommercio- perché il dissenso (espresso da associazioni di ambulanti e studi legali ndr) è stato firmato da 167 persone di cui 45 non avevano il diritto di fare la fiera. Mi sono domandato come avessero ottenuto la firma.” “Tra questi, c’è anche la Fiva – Confcommercio di Ancona, che non ci ha mai chiamato – ha sottolineato Ippaso – per sapere il perché delle date diverse eppure siamo della stessa famiglia. Lo spostamento era motivato pensando all’incasso che è soprattutto nei festivi. Durante i giorni altrimenti lavorativi, la gente va alla fiera solo di sera o all’ora di pranzo. L’interesse nostro era salvaguardare l’imprenditore e la cittadinanza dando l’opportunità anche a chi vive nell’entroterra di partecipare all’evento.” “Non avrebbe creato nessun danno economico, anzi. Prendiamo atto dello sgarbo che è stato fatto dalla nostra casa madre, vedremo nelle opportune sedi come fare. Il dialogo è la cosa migliore e non c’è stato. Noi l’abbiamo trovato in un assessore giovane. Abbiamo scelto di evitare uno scontro totale che avrebbe significato perdere la fiera, così perdevamo tutti.” Così ha concluso Davide Ippaso

“Siamo la società organizzatrice – ha precisato Michel Bezziccheri di Pesaro Parcheggi – abbiamo preso atto della proposta delle associazioni e del Comune, condividendola. Il nostro lavoro è organizzare la fiera per cui alla luce delle nuove date, rivedremo l’organizzazione di una fiera con 700 espositori, la più importante del centro Italia.”

2019“Con 4 giorni inclusi weekend arriviamo a 300mila presenze. La fiera riempie gli alberghi. I turisti approfittano per restare dormire a Pesaro – ha evidenziato Bezziccheri – frequentare i ristoranti e andare al mare, con un indotto non trascurabile. Ora rimetteremo in moto la macchina organizzativa adattandola ai giorni feriali. A breve ci sarà il programma completo, rivisto. Che sarà ricco e vario e fortemente attrattivo. I manifesti sono già affissi, in tutto il lungomare perché per il cambio di date, non volevamo spiazzare nessuno e siamo partiti prima. Saranno rivisti e aggiornati con le nuove date.”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>