ROF, giovedì al botteghino del Teatro Rossini caccia ai pochissimi biglietti rimasti per l’attesissimo Gala XL

di 

31 luglio 2019

Una scena consueta davanti al Teatro Rossini che giovedì 1 agosto apre il botteghino alla vendita dei biglietti per il 40° ROF

Una scena consueta davanti al Teatro Rossini che giovedì 1 agosto apre il botteghino alla vendita dei biglietti per il 40° ROF

PESARO – Il ROF ricorda che “Giovedì 1 agosto apre la biglietteria del Rossini Opera Festival presso il Teatro Rossini per la vendita al pubblico dei biglietti ancora disponibili (esclusi i posti di loggione) e i biglietti di galleria per gli spettacoli alla Vitrifrigo Arena, ritirare biglietti già acquistati in prevendita, oltre a ricevere tutte le informazioni e il materiale del ROF 2019. La Biglietteria sarà aperta tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18.30. Telefono: 0721 3800294 (3 linee). Il primo giorno di apertura, per evitare i disagi dell’attesa del proprio turno, sarà allestita dalle ore 9, davanti al Teatro Rossini, una postazione transennata in cui verranno distribuite, per ordine di arrivo e di incolonnamento, contromarche numerate. Esse serviranno a stabilire, senza inutili affollamenti, il successivo ordine di accesso agli sportelli della Biglietteria. Non verranno prese in considerazione liste precedentemente compilate né file organizzate in aree diverse da quella indicata”.

Al momento di scrivere questo articolo, abbiamo accertato che per la prima di Semiramide che aprirà il 40° ROF (Vitrifrigo Arena, ore 19 dell’11 agosto, durata dello spettacolo 4 ore e 25 minuti) sono disponibili 76 biglietti del primo settore A (160 euro); 112 del settore B (110 euro); e ovviamente tutti i posti vendibili in Galleria.

Più numerosi i biglietti a disposizione per le repliche del 14 e 17; 48 nel settore A e 112 bel B per l’ultima rappresentazione del 20 agosto.

La piantina per l’acquisto online dei biglietti relativi alla prima di Demetrio e Polibio (Teatro Rossini, ore 20 del 12 agosto) anticipa che non ci sono più posti in platea (140 euro). Pochi i posti liberi anche nei palchi, soprattutto nelle sedie dietro: 3 nel primo ordine,ì; 5 nel secondo ordine; 8 in terzo ordine; 6 in quarto ordine. Nella seconda rappresentazione (giovedì 15 agosto) 16 posti in platea, molti di più nei palchi, mai in prima fila. Niente posti di platea il 18, pochi nei palchi. 36 posti di platea per la serata conclusiva del ROF il 23 agosto e numerosi i posti nei palchi,

Il 13 agosto si torna alla Vitrifrigo Arena per la prima de L’equivoco stravagante (ore 20) e qui i posti non mancano, anche in platea (160 euro nel settore A, 110 nel B). Assai più numerosi nelle repliche (16-19-22).

Osservando la piantina della vendita online, emerge che, con tutto il rispetto per le tre opere in programma, gli appassionati si sono scatenati soprattutto per la serata del 21 agosto (Vitrifrigo Arena, ore 20,30, durata dello spettacolo prevista in 2 ore e 35 minuti): il Gala Rof XL. Una bella trovata, il titolo, che significa 40 in numeri romani. Poteva starci, giocando, anche XXL, vista la presenza sul palcoscenico. Sarà una sorta di hit parade: Carlo Rizzi dirigerà l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e le voci di Valeria Girardello, Anna Goryachova, Angela Meade, Claudia Muschio, Nicola Alaimo, Paolo Bordogna, Lawrence Brownlee, Juan Diego Flórez, Ruzil Gatin, Alessandro Luciano, Mirco Palazzi, Michele Pertusi, Sergey Romanovsky, Franco Vassallo e il Coro del Teatro Ventidio Basso (maestro Giovanni Farina). Erwin Schrott, annunciato inizialmente, non fa più parte del cast.

I prezzi: 160 euro settore A, 110 il settore B, 50 la Galleria. Ma gli appassionati che si presenteranno giovedì mattina al botteghino del Teatro Rossini dovranno puntare tutto sulla Galleria. Mentre scriviamo, 25 i posti liberi nel settore A, 7 nel B. Chi non potrà recarsi alla Vitrifrigo Arena, avrà a disposizione la videoproiezione in diretta nello schermo che il Comune installerà in Piazza del Popolo.

Un altro momento che piace molto è sicuramente Il viaggio a Reims (18 e 20 agosto, ore 11). La platea è esaurita in entrambe le rappresentazioni. E nei palchi niente posti liberi in prima fila.

Non sembrano esserci problemi per La riconoscenza (Teatro Rossini,14 agosto, ore 16) e per i concerti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>