Compie 90 anni la storica bagnina pesarese Gioconda “Tina” Filippetti. L’omaggio di Comune e Cna

di 

9 agosto 2019

 

PESARO – Gioconda Filippetti, da tutti conosciuta come “Tina” bagnina a Pesaro dal 1950, compie 90 anni. Questa mattina il sindaco Matteo Ricci le ha fatto visita nel suo stabilimento balneare, per festeggiare insieme il bellissimo traguardo. Tina Filippetti è una vera e propria istituzione della riviera pesarese, una donna che con coraggio e passione ha fatto per 70 anni un lavoro da uomo e che ha accompagnato con il suo sorriso, la sua simpatia e la sua disponibilità le vacanze di almeno quattro generazioni di turisti. Anche la CNA ha voluto omaggiarla con una targa, Tina è infatti un punto di riferimento per tutta la categoria di concessionari di spiaggia: il suo, primo bagno di ponente, è diventato meta per centinaia e centinaia di pesaresi e di turisti provenienti da ogni parete d’Italia e dall’estero. Lei, con il suo sorriso e la sua professionalità, ha contribuito a dare di Pesaro l’immagine di città accogliente, attrattiva e gentile.

Il comunicato Cna:

Matteo Ricci, Gioconda "Tina" Filppetti e Moreno Bordoni (Cna)

Matteo Ricci, Gioconda “Tina” Filppetti e Moreno Bordoni (Cna)

Gioconda Filippetti, per tutti “Tina” bagnina a Pesaro dal 1950, compie 90 anni.

Tina è una vera e propria istituzione della riviera pesarese, una donna che con coraggio e passione ha fatto per 70 anni un lavoro da uomo e che ha accompagnato con il suo sorriso, la sua simpatia e la sua disponibilità le vacanze di almeno quattro generazioni di turisti.

Da sempre iscritta alla CNA, Gioconda Filippetti è stata un punto di riferimento per tutta la categoria dei concessionari di spiaggia. Con la sua determinazione ed esperienza e con il suo modo di fare gentile ma fermo ha sempre cercato di instaurare un rapporto costruttivo con tutte le Amministrazioni comunali che si sono succedute dal dopoguerra ad oggi cercando sempre con il dialogo di migliorare i servizi e l’offerta turistica del nostro litorale. La ricordiamo a lungo protagonista della battaglia della categoria per la difesa dall’erosione del litorale.

Il suo, primo bagno della spiaggia di ponente, è diventato meta per centinaia e centinaia di pesaresi e di turisti provenienti da ogni parete d’Italia e dall’estero.

La storia di Tina, decana delle bagnine, per molti aspetti è il resoconto di un’Italia che non c’è più: i bagni pubblici, le cabine di legno con i buchi che i giovani praticavano di notte per spiare le ragazze. E poi i costumi in affitto e il pudore di mostrare e guardare. La divisa da bagnina con tanto di grembiule bianco e la diffidenza dei primi bagnanti per una donna che faceva un lavoro da uomo.

 

A Gioconda Filippetti, detta Tina, va oggi tutta la riconoscenza della CNA di Pesaro e Urbino e dell’intera categoria dei concessionari di spiaggia non solo per la sua lunga adesione all’associazione ma per tutta una vita spesa al servizio degli altri.

 

Lei, con il suo sorriso e la sua grande professionalità, ha contribuito a dare di Pesaro l’immagine di città accogliente, attrattiva e gentile. Ecco perché nella targa ricordo l’associazione ha voluto scrivere “A Gioconda Filippetti “Tina” in occasione del suo novantesimo compleanno e per i 70 anni di vita dedicati al mare. Con stima e riconoscenza”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>