A Gubbio semaforo verde sul 54° “Trofeo Luigi Fagioli”, Campionato Italiano Velocità Montagna

di 

23 agosto 2019

fagioli19-3GUBBIO – Sarà un’ edizione da record quella del 54° Trofeo Luigi Fagioli, nona prova del Campionato Italiano Velocità Montagna (C.I.V.M.), che prende il via oggi 23 agosto, con le verifiche tecniche e sportive dei 292 piloti iscritti. Questo è il primo record della gara eugubina, per altro da sempre uno degli appuntamenti clou di questa affascinante specialità che sono le corse in salita. L’ altro record è costituito dai nomi dei piloti che si presenteranno domani allo start delle prove e domenica per le due manches di gara. Simone Fagioli il toscano plurititolato italiano ed europeo, sfiderà con la sua Norma M20 Zytek ufficiale, il trentino Christian Merli, con la sua Osella FA 30 EVO, anche lui pilota ufficiale dell’ ex casa torinese di F.1,entrambi appaiati nella classifica europea, vinta lo scorso anno da Merli. Avendo vinto alcune gare dell’ Italiano anche se distanziati, i due blasonati piloti saranno a Gubbio per non lasciare nulla di intentato nella possibile scalata ai due titoli. A vedersela con gli ” intrusi” sono gli sfidanti che puntano al titolo nazionale, la cui graduatoria vede al comando il sardo Omar Magliona, con la Osella PA20 2.000 Honda, il vincitore del Trofeo Fagioli 2018, deve vedersela con il veneto Danny Zardo, uno dei più forti driver italiani, già vincitore del C.I.V.M.,che tornato in pianta stabile nell’ italiano con la francese Norma Zytek ,  è pronto alla sfida. Terzo incomodo nella classifica è il giovane   umbro Michele Fattorini, che quando tutto funziona al meglio sulla sua Osella FA30 Zytek, è in grado di salire sul gradino più alto del podio come è accaduto a Sarnano.

Interessanti anche le sfide nelle altre categorie come nella GT con Ferrari, Lamborghini e Porsche protagoniste, guidate da piloti specialisti, come Lucio Perrugini, in testa alla classifica con la Lambo Huracan GT3, ed il padovano Roberto Ragazzi,  pluri titolato della categoria con la sua ” Rossa” 488 Challenge.  Presenti Gubbio anche diversi piloti della provincia pesarese, come il già campione italiano di categoria Marco Sbrollini, il driver di Pergola con la stupenda e ammiratissima  Lancia Delta Integrale ” Evo” da oltre 500cv, non poteva mancare alla gara di ” casa”, nonostante quest’ anno sia per lui un anno di transizione per impegni di lavoro. Sempre dalla Città dei Bronzi, sarà al via nella categoria ” E1″ Maurizio Contardi con la sua Honda Civic 1.600 cc..Completa lo schieramento dei ” pergolesi volanti” il pistaiolo Franco Cimarelli, con la Porsche 997 Cup, con la quale disputa l’ omonimo campionato in pista.

album-di-default-285850.660x368Immancabile a Gubbio anche il ” fornaio volante” di Fossombrone Gabriele Giardini, con la Citroen Saxo 1,6 di “Gruppo N”. Come sempre il ” Trofeo Fagioli” ha un altro momento importante nella consegna del Premio ” Memorial Angelo e Pietro Barbetti” un prestigioso e ambito riconoscimento che ogni anno premia un personaggio importante del Motorsport,  per l’ edizione 2019 la giuria ha scelto il due volte iridato Rally Miky Biasion, che ritirerà il premio questa sera alle 21 in Piazza 40 Martiri. Nel percorso che si snoda nella suggestiva Gola del Botaccione per raggiungere dopo 4,150 metri la Madonna della Cima, saranno in scene anche diverse auto storiche, mentre il prologo vedrà come  protagoniste la sfilata delle Ferrari del Club Italia. Un’appuntamento da non mancare per un week end  ad alto tasso di adrenalina. Per gli orari e tutte le informazioni sul 54° Trofeo Fagioli consigliamo di consultare il sito di acisport, al link Campionato Italiano Velocità Montagna.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>