Pesaro ospita la settima edizione del corso di gestione operistica di Opera Europa

di 

23 agosto 2019

Nicholas Payne (terzo da sinistra) con Palacio, Vimini e Lorenzetti (Foto Amati Bacciardi)

Nicholas Payne (terzo da sinistra) con Palacio, Vimini e Lorenzetti (Foto Amati Bacciardi)

PESARO – Opera Europa, organizzazione che raduna oltre 200 festival e teatri lirici provenienti da 44 paesi diversi, ha già tenuto ben 6 corsi di gestione dell’opera: a Balaton (Ungheria), Como (Italia), Peralada (Spagna), Bregenz (Austria), Lille (Francia), Poznan (Polonia).

Il corso è rivolto a giovani professionisti, che vogliono entrare a far parte del mondo dell’Opera partendo da una comprensione profonda dell’ampio contesto che accompagna la produzione operistica. I partecipanti avranno l’opportunità di assistere a lezioni specializzate di programmazione e pianificazione artistica, struttura e gestione finanziaria, risorse umane e amministrative, gestione della produzione, marketing e comunicazione, istruzione e raccolta fondi.

Il Coordinatore del corso è Cormac Simms, Administrative Director della Royal Opera House di Londra, mentre i gruppi saranno gestiti da Valérie Chevalier, Directrice Générale dell’Opéra Orchestre national de Montpellier; Sebastian F. Schwarz, Sovrintendente del Teatro Regio di Torino;  Peter Spuhler, Generalintendant del Badische Staatstheater di Karlsruhe; Valeria Told, General Manager della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento. L’introduzione ai corsi sarà a cura di Nicholas Payne, Direttore di Opera Europa. Tra i docenti, rappresentanti di istituzioni quali Finnish National Opera, Opera North, Glyndebourne Festival, Royal Danish Theater.

Il saluto di benvenuto a Pesaro è stato tenuto oggi pomeriggio dal Direttore generale del ROF Olivier Descotes, mentre il responsabile Relazioni istituzionali e Marketing del Festival Cristian Della Chiara terrà domenica 25 agosto alle 14 una lezione dal titolo Marketing and Communication: branding, ticketing and subscription schemes, PR.

Nicholas Payne, che è stato ospite del ROF e del Comune di Pesaro nella conferenza stampa in Sala Rossa, ha voluto sottolineare la grande stima che ha per il Festival pesarese.

“Il ROF è stato la mia ispirazione”

“Sono onorato di parlare qui durante un incontro che riguarda il 40° anniversario. Il Rossini Opera Festival è stato un’ispirazione per me. Vengo a Pesaro da 25 anni. Ammiro tutto del ROF, dall’organizzazione ai libretti dei programmi di sala. Vi prego, non cambiate, rimanete come siete, unici. In passato, ho avuto anche la fortuna di assistere per tre giorni ai lavoro dell’Accademia Rossiniana diretta da Alberto Zedda. Il beneficio che ricevono i giovani cantanti a studiare Rossini qui, in italiano, sono inestimabili”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>