F1 Gp d’Italia, Leclerc in pole infiamma Monza con un finale assurdo

di 

8 settembre 2019

MONZA – Charles Leclerc, infiamma Monza, conquistando una pole con un finale di Q3 assurdo. Nel tempio della velocità come è conosciuto l’autodromo brianzolo, è fondamentale sfruttare la scia di chi sta davanti, così marcandosi in modo poco corretto nessuno dei dieci piloti che si giocavano la Q3, si è deciso a scendere in pista per primo nell’ultimo tentativo, così i soli Sainz e Leclerc (forse) sono riusciti a non prendere la bandiera a scacchi. Gioco fatto per il monegasco della Ferrari, dopo la prima vittoria dello scorso week end in Belgio, si ritrova in pole grazie al tempo del primo tentativo. Per Leclerc e per la marea rossa sulle tribune di Monza poco importa se otto piloti e forse nove con lo stesso ferrarista sono sotto investigazione, però è stata una delusione in generale per la F.1, che con queste assurde strategie si rende sempre più ridicola. Siamo convinti che anche lo stesso Leclerc come il pubblico a freddo , dopo aver …smaltito la felicità per il risultato non sarasnno certo soddisfatti per quanto accaduto oggi. Tornando alla qualifica Leclerc sublima con la pole il risulto di questi due prime giornate, che lo hanno visto sempre al comando, tranne il break di oggi in Q2 da parte di Hamilton, con una Ferrari che sta sfruttando al massimo queste due piste Spa e Monz, che la vedono favorita. Hamilton che partirà in prima fila , davanti al compagno Bottas ed un deluso Vettel .

Analisi della TOP TEN

Vettel come detto è senz’altro il più deluso da questo assurdo finale di Q3, infatti il tedesco era senz’altro in grado di lottare per la prima fila, dopo essersi sacrificato, tirando la scia al compagno Leclerc nel primo tentativo, nel secondo sarebbe toccato a lui usufruire dell’aiuto del compagno, cosa che non è accaduta per il caos di cui abbiamo parlato sopra. In terza fila le due Renault, oggi velocissime con Ricciardo ed Hulkenberg nell’ordine. Anche se il tedesco è uno di quelli sotto investigazione per il finale comico. Quarta fila per la McLaren di Sainz e la Red Bull di Albon, la squadra anglo-austriaca, oggi orfana di Max Verstappen, costretto a partire domani dal fondo dello schieramento, per aver sostituito la Power Unit Honda sulla sua monoposto. Senz’altro domani l’olandese darà spettacolo con i suoi sorpassi, favorito anche da una pista che lo permette. Quinta fila per la Racing Point di Lance Stroll sempre veloce a Monza, al suo fianco Kimi Raikkonen, il poleman del 2018, nel suo primo tentativo a stampato la sua Alfa Racing contro le barriere della Parabolica, un peccato perchè “Icemen” poteva aspirare ad una posizione migliore, vedremo anche se i suoi meccanici dovranno sostituire pezzi importanti sulla sua monoposto, cosa che comporterebbe una penalità per il finlandese.

LA GARA

Sull’onda emotiva della vittoria di Spa e le prestazioni di ieri e odierne di Leclerc, si preannuncia una gara senz’altro spettacolare domani, nello show potrebbe “inserirsi” anche il meteo. I leit motiv sono tanti, Leclerc lanciato ormai verso l’olimpo della F.1, Hamilton da grande campione che non regala niente a nessuno anche se ormai ha il titolo in tasca. Vettel che non vuole e non deve mollare, per se stesso e per la squadra. Le risposte domani con doppia diretta Sky e TV 8 in chiaro alle 15.10.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>