Il tartufo incontra la birra ad Apecchio nella 37^ Mostra Mercato del Tartufo – Alogastronomia dal 4 al 6 ottobre. I ‘Nomadi’ Carletti e Cilloni incoronati Re Tartufo 2019

di 

23 settembre 2019

APECCHIO – L’inizio della stagione del tartufo bianco pregiato apre le porte al più atteso appuntamento nel calendario annuale degli eventi di Apecchio, antico borgo ai piedi dell’Appennino. La festa del 4-6 ottobre nel centro storico è l’evento clou che attira ogni anno migliaia di visitatori. Saranno tanti i turisti, non solo italiani, mossi da un sempre maggiore interesse verso una manifestazione che esalta il trionfante e inedito connubio tra birra e tartufo. La Mostra Mercato del Tartufo – Alogastronomia (un neologismo coniato proprio ad Apecchio) valorizza due delle eccellenze del territorio e spinge i presenti ad esperienze sensoriali tutte da scoprire. Risorse naturali, paesaggi, acque purissime, natura incontaminata, patrimonio storico artistico e gastronomia sono le caratteristiche di un paese che punta a sviluppare il turismo in tutti i suoi aspetti. Quest’anno la Mostra Mercato del Tartufo – Alogastronomia, che gode del patrocinio della Provincia di Pesaro e Urbino, dedicherà una serie di eventi speciali alla filiera della birra artigianale tra degustazioni ed incontri. Immancabili le antiche osterie del borgo medioevale, dove sarà possibile degustare piatti tipici a base di tartufo, in un allestimento degno e con espositori di qualità. Tanti gli appuntamenti nella tregiorni: spettacoli, incontri culturali, visite guidate, eventi sportivi, mostre, musica. Tra i momenti più attesi, domenica pomeriggio, lo show degli ospiti d’onore Beppe Carletti, fondatore e storico pianista dei Nomadi, e del cantante della band Yuri Cilloni con la loro incoronazione a Re Tartufo. Molti negli anni gli artisti incoronati: Fausto Leali, Lucio Dalla, Luca Carboni, Mango, Pupo, Edoardo Vianello, Ivana Spagna, Luca Barbarossa, solo per citarne alcuni.

Attesissime anche la foodblogger Elisa Prioli, impegnata nel reality “Vado a vivere in montagna” in onda su La7d e Giulia Brandi, fermignanese e partecipante di Masterchef Italia 6.

La birra unisce i Comuni e i nove delle aree interne avranno ciascuno uno spazio espositivo durante la Mostra. Ogni Pro Loco racconterà cosa propone il singolo paese nel progetto “Gusto in Comune”. L’Alogastronomia” è un viaggio nelle aree interne del gusto, per fare squadra attraverso la cultura.

Massimo Cardellini e Raffaele Papi nell'odierna conferenza stampa di presentazione

Massimo Cardellini e Raffaele Papi nell’odierna conferenza stampa di presentazione

Oggi nella conferenza stampa di presentazione in Provincia Massimo Cardellini, Consigliere delegato al Turismo, Accoglienza Turistica e Alogastronomia del Comune di Apecchio, Assessore al Turismo, alla Cultura e alle Attività Produttive Unione Montana Catria e Nerone: «Il termine “Alogastronomia” (il suffisso riguarda la birra ed è come “eno” per vino”) è un neologismo inventato ad Apecchio, per differenziarci dagli altri paesi. Il territorio è unito grazie alla birra, che abbiamo tutto l’anno come il tartufo per creare una nuova economia. Il turista è attirato dalle nostre proposte e torna a trovarci. La Mostra per noi è il momento principale per mettere in vetrina e presentare all’esterno quello che di meglio abbiamo. Il punto forte è la qualità, degli espositori e dei piatti. Le associazioni locali, in primis la Pro loco, hanno un ruolo fondamentale per la riuscita della manifestazione. Diamo spazio a tutte le aree interne, si ragiona per Comuni e per non per singoli Comuni. L’unione fa la forza». Per il Sommelier Raffaele Papi, responsabile Gruppo di Servizio AIS Marche, esperto di Alogastronomia: «Il progetto “Gusto in Comune” coinvolge le ricette di nove Comuni del territorio (Apecchio, Piobbico, Acqualagna, Cagli, Frontone, Serra Sant’Abbondio, Cantiano, Arcevia e Sassoferrato) e ognuna è abbinata alla birra. Abbiamo un’idea di cucina che si basa sulla nostra tradizione, la birra diventa anche un ingrediente del bostrengo, il dolce tipico».

BEPPE CARLETTI

Nato a Novi di Modena, è il cofondatore dei Nomadi assieme allo storico paroliere Augusto Daolio. E’ il 1963 e Beppe ne diventa tastierista ma il suo talento musicale si estende anche ad altri strumenti quali il pianoforte, la fisarmonica, l’organo Hammond e il sintetizzatore. È l’unico membro fondatore rimasto nel gruppo ed è il suo leader. Nel 1968 partecipa all’incisione del 45 giri Un altro giorno è andato/Il bello, dell’amico Francesco Guccini. Nel 1972, con lo pseudonimo di Nemo, incide due 45 giri da solista: 20.000 leghe/000.02 ehgel e 20.000 leghe/Wild Thing. I dischi vendettero oltre 120 000 copie. Il 22 novembre 2011 viene pubblicato il suo primo album solista intitolato L’altra metà dell’anima e composto per intero da pezzi strumentali. È sempre stato impegnato in iniziative socio-umanitarie, tra le quali la costruzione di una casa di accoglienza per bambini in Cambogia ed in Vietnam dove vengono aiutate ragazze vittime della baby-prostituzione; tra i concerti benefici da lui promossi si ricordano il Concerto per l’Emilia tenutosi il 25 giugno 2012 a seguito dei terremoti che hanno colpito la sua Emilia e il Concerto per Viareggio (2009), ideato da Zucchero in seguito al disastro ferroviario di Viareggio. Il 18 febbraio 2005 è stato nominato Cavaliere della Repubblica Italiana dal Presidente Carlo Azeglio Ciampi. I Nomadi tengono 90 concerti all’anno in tutta la penisola con una media annuale di 1.000.000 di spettatori che comprendono bambini, genitori e nonni. Inoltre la band ha assunto anche la nomina di gruppo più longevo in Italia e prima di loro solo i Rolling Stone. Ad oggi il gruppo emiliano conta 52 lavori, fra dischi in studio, live e raccolte per un totale oltre 15.000.000 di copie vendute. I Nomadi sono Beppe Carletti (tastiere, fisarmonica e cori – dal 1963), Cico Falzone (chitarre e cori – dal 1990), Daniele Campani (batteria – dal 1990), Massimo Vecchi (basso, voce – dal 1998), Sergio Reggioli (violino, voce – dal 1998), Yuri Cilloni (voce – dal 2017).

 

YURI CILLONI

E’ l’ultimo vocalist dei Nomadi. Voce della band dal 3 marzo 2017, Yuri Cilloni ha raccolto il testimone da Cristiano Turato come frontman e ha portato entusiasmo e carica. E’ originario di Montese, in provincia di Modena. Ha militato nei Lato B, apprezzata cover band dei Nomadi fondata nel 1992 a seguito della morte di Augusto Daolio, storico cantante del gruppo. E’ famoso anche come solista e ha pubblicato diversi dischi, fra cui uno dedicato a Julio Iglesias intitolato “Cantando… Julio Iglesias”.

IL PROGRAMMA 

VENERDI’ 4 OTTOBRE ore 18:00 Apertura osterie e ristorantini del centro storico
ore 19:00 “Che gusto!” una giuria di esperti degusterà e proclamerà il miglior vino sfuso marchigiano, il miglior piatto al tartufo e il miglior piatto alla birra distribuito nelle osterie aderenti
ore 20:00 Animazione e musica dal vivo per le vie del centro storico
 

SABATO 5 OTTOBRE Trekking che gusto

Escursione tra ruderi illustri, creste, rocce affioranti e limpide acque. La Cardaccia e il suo mulino
Ritrovo: area camper – ore 9:00 – durata 4/5 ore
Dislivello 300 Mt. c.a.
Lunghezza 8 km. c.ca.
Info: Naturatrekkingmarche
Gianluca (+39) 339 3734504
ore 10:30 Apertura mostre a Palazzo Ubaldini
Esposizione delle creazioni di ONGKARA Jewellery di Samuele Renghi e Stefano Pierotti
“Paesaggi marchigiani” Mostra fotografica a cura di Photo Group – Urbania

Gusto in comune. L’alogastronomia”

I 9 comuni della SNAI (Strategia Nazionale Aree Interne Basso Pesarese ed Anconetano) si incontrano a Palazzo Ubaldini per presentare la loro offerta turistico culturale

ore 11:00 Apertura degli stands e osterie del centro storico
ore 11:30 Inaugurazione ufficiale della XXXVII edizione della Mostra Mercato del tartufo e dei prodotti del bosco-Alogastronomia, taglio del nastro con la partecipazione delle autorità e della banda cittadina
ore 15:00 Presentazione della nuova edizione della Stagione Teatrale Teatro G. Perugini
ore 16:00 Inaugurazione a teatro del Trittico della battaglia di San Romano a cura dell’Associazione Amici della Storia
ore 18:00 Incontro sul luppolo nella Città della Birra. Degustazione di birre artigianali nelle Sale di Formazione di Palazzo Ubaldini e interventi degli ospiti sulla tematica luppolo
ore 16:00–18:00 Intrattenimento per bambini e ragazzi a cura del Gruppo Oratorio San Martino nei giardini della Scuola Elementare
Animazione e musica dal vivo per le vie del centro storico
DOMENICA 6 OTTOBRE ORE 9:00 Fiera in Via Borgo Mazzini e vie limitrofe (paese basso)
ore 9:00 Pedalata in E-BIKE tra Birra e Tartufo
Possibilità di pranzo convenzionato in cantina
Info: Roberto Cancellieri (+39) 333 2694096

ore 11:00–12:30 Gara culinaria: Giulia Brandi, partecipante di MasterChef Italia, ed Elisa Prioli, Foodblogger

ore 15:00 ALO E TABACCO
Come si abbina una birra artigianale e un brandy di qualità ad un sigaro italiano. In collaborazione con CIGAR’S CORNER
Chiostro di Palazzo Ubaldini dalle 15:00 alle 19:00
Info e prenotazioni ticket: Mirko Martinelli – Cantuccio (+39) 320 0588112                                          Massimo Cardellini – (+39) 338 3394242
Birra scura + sigaro € 8,00 – Brandy Collesi + sigaro € 12,00
ore 15:30 Visita guidata di Apecchio e del centro storico con Daniela Rossi
Ritrovo: area camper – Possibilità di pranzo convenzionato in cantina
€ 5,00 a persona (gratis i bambini)
Info e prenotazioni: (+39) 333 3886193
ore 17:30 Aspettando Re Tartufo con Emanuela Rossi di Rossini TV e “Boni”, premiazione del miglior vino sfuso marchigiano, del miglior piatto al tartufo e miglior piatto alla birra distribuito nelle osterie aderenti
Premio Apecchio Città della Birra – Franco Re –  attribuito alla vincitrice della gara culinaria
ore 18:00 Incoronazione RE TARTUFO 2019 – BEPPE CARLETTI E YURI CILLONI – NOMADI

 

 

 

 

 

Info 0722/989004/5 Comune di Apecchio

www.vivereapecchio.it

info@comune.apecchio.ps.it e iatapecchio@gmail.com

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>