F1 Gp di Russia, vola Leclerc che cala il poker con la quarta pole consecutiva della sua Ferrari

di 

28 settembre 2019

SOCHI (Russia) – E’ ancora uno straordinario Charles Leclerc ad aggiudicarsi la Pole nel GP della Russia, a Sochi, il monegasco della Ferrari è alla sua sesta “prima casella” stagionale ed alla quarta consecutiva, un poker da primato che certifica l’evoluzione della Ferrari in questa seconda parte del campionato, ed è la conferma che il ragazzo del Principato sa il fatto suo. Al suo fianco partirà domani un mai domo Lewis Hamilton, che con un colpo di reni dei suoi all’ultimo giro utile ottiene la prima fila , rinnovando per la gara una sfida con Leclerc, come a Spa e Monza. A pochi decimi un ottimo Sebastian Vettel , ripresosi dopo la vittoria di domenica a Singapore , il quattro volte iridato tedesco è stato a fianco del compagno in prima fila, fino al lampo di Hamilton. Comunque un risultato positivo per Vettel, come per tutta la Ferrari, protagonista indiscussa di questi primi due giorni del week end in riva al Mar Nero. Peccato che il risveglio tecnico della SF90H è arrivato tardi per ambire ai due titoli, o meglio competere con la Mercedes, rimane comunque un fatto importante, che dimostra che il tempo è galantuomo come lo è Mattia Binotto, l’Ingegnere al quale nessuno a risparmiato critiche. Binotto aveva bisogno di tempo, il doppio incarico d progettista e Team Principal, in un una squadra come la Ferrari con la pressione che questo marchio esercita, non è una cosa che si può gestire improvvisando dalla sera alla mattina. Ora la Ferrari c’è su tutte le piste pronta a riprendersi il ruolo di protagonista e di anti-Mercedes e con entrambi i piloti dopo il risveglio di Vettel e la conferma di avere una stella nascente in Leclerc. Come detto è tardi per le classiche, ma è un bene per la F.1 e per tutti noi spettatori in particolare per il “popolo della Rossa”.

LA TOP TEN

Quarto tempo per Valtteri Bottas, il finlandese della Mercedes in ombra oggi, considerando che Sochi è una delle piste che ama di più ,dove ha vinto il suo primo GP e che la seconda fila gli è stata “concessa” dall’arretramento per penalizzazione di Verstappen. Terza fila per le sorprendenti McLaren di Sainz e la Renault di Hulkenberg. Due gloriosi e blasonati Team che stanno finalmente ritornando nelle posizioni nobili, anche se ancora lontani da inserirsi nella lotta per il podio. Quarta fila per l’altra giovane rivelazione della stagione, Lando Norris, che continua a portare punti pesanti alla McLaren ed a candidarsi come futuro protagonista del mondiale. Al fianco della matricola inglese, risorge la Haas con il discusso Grosjean. Il Team americano ma con forte connotazione italiana, a partire dalla power unit Ferrari proseguendo con il prestigioso apporto tecnico della Dallara e concludendo con il Team Principal l’altoatesino Gunther Steiner. Ultima fila della top ten per il retrocesso causa penalizzazione tecnica, Verstappen. L’ olandese della Red Bull, quarto in pista, dovrà prodursi domani in un recupero dei suoi , per difendere il terzo posto suo nel piloti ,ed il secondo del Red Bull nel costruttori, dalla minaccia sempre più concreta della Ferrari e dei suoi piloti. Al fianco di Verstappen l’ex compagno in Red Bull Daniel Ricciardo, il simpatico australiano passato alla Renault, proprio per il “difficile” rapporto con Verstappen, “smile” Daniel sta ritrovando una sua dimensione nella nuova squadra con buone performance.

LA GARA

Finalmente possiamo dirlo ora con certezza, da fine agosto “accendiamo” volentieri la tv alla domenica pomeriggio e penso che non lo facciamo solo … noi per ovvio nazionalismo visto la rinascita Ferrari, ma tutti gli appassionati perchè lo spettacolo è nel DNA della F.1, caratteristica che sembrava persa. Dopo questa premessa da “tifo”, passando alla pista, si preannuncia l’ennesima sfida Leclerc – Hamilton , il predestinato contro il fuoriclasse, con il redivivo Vettel, che dopo aver visto nella notte di Singapore la luce in fondo al tunnel, vuole ribadire che anche lui è stato un giovane predestinato e poi un fuoriclasse, cosa che ancora sa di essere. La risposta domani alle 13.10 con diretta esclusiva Sky e replica su Tv8 alle 18.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>