Blitz continui delle Fiamme Gialle al Miralfiore: i numeri di un anno di denunce, sequestri e segnalazioni

di 

19 dicembre 2019

Un'immagine del parco Miralfiore di Pesaro (foto Filippo Baioni)

Un’immagine del parco Miralfiore di Pesaro (foto Filippo Baioni)

PESARO –  Contrasto a spaccio stupefacente, immigrazione clandestina e degrado urbano: la Guardia di Finanza di Pesaro, coadiuvata dal Gruppo Pronto Impiego di Ancona ha effettuato ieri un mirato controllo presso il parco Miralfiore e zone limitrofe alla stazione ferroviaria. Con l’ausilio dell’unità cinofila, hanno messo al setaccio l’intera area battendo in particolare la zona del parcheggio e dei sottopassaggi, particolarmente sfruttati dagli spacciatori per operare lontano da occhi indiscreti.
Sono stati identificati sei soggetti, di cui uno, di origine extracomunitaria, è risultato già destinatario di decreto di espulsione. Grazie anche al sensibile ed efficiente fiuto del cane Ebro, hanno potuto inoltre individuare e sottoporre a sequestro una dose di hashish, contenuta in un involucro di cellophane nascosto tra gli arbusti, già pronta per essere spacciata, due spinelli confezionati per uso personale, oltre al rinvenimento di elementi utili alla miscelazione di sostanza per endovena, composti da bicarbonato di sodio, un fornellino ed un cucchiaio, lasciati sul posto alla vista dei militari.
Nel corso dell’anno i finanzieri del Provinciale di Pesaro, nell’ambito della persistente opera di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, hanno verbalizzato, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti 42 soggetti, denunciando 15 persone, tra cui due tratte in stato di arresto e una sottoposta a giudizio direttissimo. I segnalati all’Autorità Prefettizia, per detenzione ad uso personale, sono stati invece 27, mentre il quantitativo complessivo di sostanza rinvenuta e sottoposta a sequestro è stato di quasi un kilogrammo, tra hashish, marijuana e cocaina.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>