Una panchina sul molo di ponente trasformata in posacenere

di 

18 gennaio 2020

PESARO – Beppe Sala, sindaco di Milano, ha annunciato oggi che entro il 2030 confida che la città lombarda sarà libera dal fumo, che sarà vietato fumare all’aperto, e anticipato un piccolo passo in questa direzione, sostenendo che presto non sarà consentito di accendere una sigaretta alle fermate dei bus e dei tram, in ogni caso dove ci sono persone in coda. Una decisione che sarà assunta probabilmente il prossimo marzo, quando sarà approvato il regolamento comunale su Aria e clima.

Mentre il sindaco meneghino s’occupava del tema, riscuotendo il consenso dei lettori dei siti online di Corriere della sera (63,1% favorevoli) e La Repubblica (64% di sì), registravamo per l’ennesima volta quanto noi italiani siamo lontani da possedere un minimo di senso civico.

Molo di ponente, tra la sede della sezione pesarese dell’ANMI (Associazione Nazionale Marinai d’Italia) e quella della Lega Navale Italiana. Due panchine in legno dove sedersi a parlare, a raccontare di regate, di vele al vento, di vite di mare. Come mostra la foto sotto, una panchina è diventata un… posacenere. Mozziconi ovunque, però, non solo tra assi di legno che compongono il piano della panchina. Cicche a terra, a pochi passi dal mare. Lo sapevate (in verità lo sanno gli incoscienti che gettano i mozziconi a terra, o addirittura in acqua) che gli avanzi delle sigarette sono più inquinanti dei sacchetti e delle cannucce di plastica? Lo ha ribadito l’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, accusando una vera e propria dimostrazione di inciviltà da parte dei fumatori. “Gettare un mozzicone a terra è diventato una delle forme più accettate di smaltimento”.

Ah, se lo avessimo dimenticato, il mozzicone di una sigaretta senza filtro si smaltisce in 6-12mesi; il filtro richiede dai 5 ai 12 anni. Insomma, le sigarette fanno male non solo al nostro corpo, ma anche all’ambiente, alla natura.

Dispiace che ad abbandonare le sigarette sul molo siano persone che, a parole, amano il mare, ma nei fatti dimostrano di nutrire ben altro sentimento.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>