Pesaro Rugby – Romagna 31-10: il girone di ritorno della Mobility Pro inizia con la conquista dell’Adriatic Cup

di 

20 gennaio 2020

ps romPESARO – Non poteva esserci inizio del girone di ritorno migliore per la Mobility Pro Pesaro Rugby. Subito una vittoria per 31-10 contro il Romagna che permette ai pesaresi di fare un altro passo verso la salvezza. E non si pensi che la vittoria contro il fanalino di coda Romagna fosse così scontata come il risultato finale può far sembrare. Proprio per via del derby, la tensione nel primo tempo si fa sentire e se è vero che Pesaro apre le danze con una meta di Fiorentini trasformata da Natalia, la squadra di Mazzucato appare troppo contratta e il vento contro non le permette di uscire con facilità dalla sua metà campo. Quando poi i giallorossi restano in 14 per il giallo a Bettucci ecco che il Romagna si fa sotto con una meta. Una partita che cambia faccia nel secondo tempo, quando Pesaro inizia a dettar ritmo e legge sul campo. Mazzucato inserisce il capitano Villarosa e la convinzione in campo dei giallorossi cresce. A far la voce grossa è la mischia pesarese che entra di prepotenza in meta con una bella maul. Natalia al calcio non sbaglia e Pesaro sembra poter fuggire. Così è quando qualche minuto più tardi è bravo Natalia a esplorare la retroguardia romagnola col calcio e Salvi lesto a raggiungere per primo l’ovale. Romagna è alle corde e Pesaro continua a spingere per trovare la quarta meta che arriva grazie al bel lavoro della mischia che travolge i romagnoli facendo segnare Tripodo. Quattro mete per Pesaro con punto di bonus in cassaforte e Romagna che prova allora a rialzare la testa e a pochi minuti dalla fine con un calcio dietro trova il palo e quindi un rimbalzo favorevole per la seconda meta di giornata. Sembra finita ma Pesaro non ci sta e spinge ancora con Erbolini che è bravo ad impegnare l’avversario per servire poi Salvi che arriva a tuffarsi in meta per la sua personale seconda segnatura di giornata. Adriatic Cup che rimane nella bacheca giallorossa e una Pesaro rugby che così mette ben sedici punti di distanza fra sé e il Perugia Penultimo in classifica (retrocedono le ultime due), consolida il sesto posto e vede il quinto a una sola vittoria di distanza.

Pesaro Rugby-Romagna RFC 31-12 (mete 5-2; primo tempo 7-5; punti conquistati 5-0)

Pesaro Rugby: De Angelis (31′ st Babbi), Nardini (31’ st Ceccolini), Erbolini, Piccioli, Salvi, Natalia, Boccarossa (31’ st Cardellini), Antonelli, Venturini, Bettucci, Campagnolo (19’ st Del Bianco), Ruffini (2’ st Villarosa), Fiorentini (2’ st Tripodo), Maccan (33’ st Solari), Leva (33’ st Galdelli) All: Mazzucato

Romagna RFC: Gallo, Donati, Fiori (1’ st Greene), Di Lena, Tauro, Martinelli (20’ st Spighi), Onofri (38’ st Maffi), Bertoni, Gigante, Lamptey (38’ st Mazzone), Pirini (38’ st Dell’Amore), Paganelli, Fantini (38’ st Coppola), Manuzi (38’ st Velato), Strada (6’ st Buzzone). All: Luci

Arbitro: D’Elia

Marcature: Primo tempo: 12’ m Fiorentini tr Natalia (7-0), 30’ m Strada nt (7-5). Secondo tempo: 9’ m Maccan nt (12-5), 12’ m Salvi tr Natalia (19-5), 18’ m Tripodo tr Natalia (26-5), 40’ m tr Gallo (26-12), 41’ m Salvi nt (31-12)

Cartellini:  21’ pt giallo Bettucci, 26’ st giallo Bertoni

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>