Volley femminile Coppa Italia: la fanese Ilaria Battistoni punta sul bis di San Giovanni in Marignano

di 

1 febbraio 2020

Ilaria Battistoni premiata da Claudio Galli dopo un successo dell’Omag lo scorso 10 novembre (Foto LVF)

Ilaria Battistoni premiata da Claudio Galli dopo un successo dell’Omag lo scorso 10 novembre (Foto LVF)

FANO – La sosta del pullman che porta l’Oman San Giovanni in Marignano a Busto Arsizio è quanto mai opportuna perché ci consente di proporre qualche domanda a Ilaria Battistoni, la palleggiatrice fanese, purtroppo fuori causa da qualche settimana per un grave infortunio alla caviglia sinistra.

Ilaria viaggia con la squadra per essere vicina alle compagne in una sfida che in casa Omag (la bella azienda di Gradara sponsor delle romagnole) si vive con la consapevolezza delle proprie qualità. Peccato che la regista non possa partecipare direttamente, ma queste sono le situazioni che fa vivere lo sport. Purtroppo, nel caso, si è trattato di un infortunio grave.
“Una distorsione alla caviglia sinistra ha interessato anche i legamenti, che si sono rotti. Ciò ha allungato i tempi di recupero. Adesso ho iniziato a camminare, vedremo come reagirà il piede”.
C’è un’ipotesi  sui tempi di recupero?
“Ancora no. Dobbiamo attendere che le terapie facciano effetto. Mi segue Fisioclinics di Pesaro, con il dottor Benelli e il fisioterapista Enrico, ma posso contare anche sul nostro fisioterapista all’Omag”. Ilaria è in ottime mani.
Come sta vivendo la vigilia della finale di Coppa Italia’
“Subito dopo l’infortunio, quando ho capito che, visti gli impegni ravvicinati, non sarei stata in campo per la finale, l’ho vissuta male.  Però Asia Bonelli, che ha preso il mio posto, si è fatta trovare pronta, facendosi valere. Sono convinta che anche domenica la squadra saprà offrire il proprio bel gioco. Ciò mi aiuta a vivere meglio questo periodo non facile”.
Siete la squadra detentrice del trofeo e avete tanta voglia di fare un immediato bis. A sua volta Trento sogna di conquistare il primo grande successo della sua storia.
“Sono convinta che sarà una bellissima partita perché entrambe le squadre hanno tutti i mezzi per farlo
Matteo Bertini, suo ex allenatore a Pesaro, che adesso guida la Delta Informatica Trentino, vostra avversaria a Busto Arsizio, ha dichiarato a pu24.it che la finale di domenica è la più giusta, la più meritata.
“Non ci sono dubbi. Lo abbiamo dimostrato con i risultati e con il gioco, staccando di tanti punti le nostre rivali in campionato. Per questo sono convinta che, oltre a disputare la finale di Coppa Italia, noi e Trento ci giocheremo anche la promozione diretta in serie A1. Abbiamo gli organici migliori: noi siamo una squadra giovane, loro hanno scelto ragazze che vantano già presenze in momenti importanti”.
Nella sua squadra sta facendo bene un’altra ex pesarese, Alice Pamio.
“È ancora molto giovane, ma ha grandi potenzialità. All’inizio si è dovuta adattare, ma poi è cresciuta tanto: Alice sta facendo bene, come tutta la squadra”.
Nell’ambiente circola una voce che mi sembra ingiusta nei vostri confronti: si dice che San Giovanni punti a vincere la Coppa Italia, ma non sia poi così entusiasta di puntare alla promozione in A1 perché non ha un impianto adeguato e per i costi che aumenterebbero.
“Non è vero: lasciamo che altri dicano questo, ma andare in A1 ci interessa e proveremo fino in fondo a giocarci tutte le carte a disposizione. Ci alleniamo con impegno e giochiamo dando il massimo con un chiaro obiettivo”. Magari con il ritorno in campo della palleggiatrice fanese. Forza Ilaria.
La finale di Coppa Italia è in programma alle ore 14,30 di domenica 2 febbraio, con diretta su LVF.tv, la televisione on line della Lega Pallavolo Femminile, ma anche sul portale PMGSport.it.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>