Coppa Italia, gli alberghi di Viale Trieste e il Tipopub protagonisti del prima e dopo le partite della Zurich Connect

di 

14 febbraio 2020

PESARO – Per quattro giorni, e quattro notti, con la Vitrifrigo Arena che ospita le Finali a 8 della Coppa Italia Zurich Connect, c’è un’altra parte di Pesaro grande protagonista dell’evento: Viale Trieste. È qui, nel viale del mare, che hanno preso alloggio le squadre protagoniste. 
Le prime ad arrivare all’Hotel Nautilus, versante sud del viale, sono state l’Olimpia Armani Exchange Milano e la Vanoli Cremona. Stamattina, erano parcheggiati, uno dietro l’altro, i bus personalizzati di Milano, Germani Brescia e Fortitudo Pompea Bologna.
Davanti all’entrata dell’albergo a 4 stelle che l’imprenditore pesarese Nardo Filippetti ha ristrutturato anche con grande attenzione all’ambiente stazionano piccoli gruppi di tifosi. Dal loro accento, alcuni sono sardi, altri bresciani. Parlano delle rispettive squadre, così pare di capire, anche se manca un mezzo con la scritta Dinamo Banco di Sardegna, che al Nautilus alloggia anche la squadra sassarese. Una conferma la darebbe la passeggiata che sta facendo nei pressi Bruno Perra, cagliaritano, presidente regionale della Federazione Italiana Pallacanestro.
Dunque è al Nautilus che trascorrono i loro giorni pesaresi almeno due semifinaliste (Milano è già pronta, tra Brescia e Fortitudo ne scaturirà un’altra). La terza è Brindisi, che ha superato Sassari (cronaca in serata dopo l’ultimo quarto di finale), la quarta – l’Umana Reyer Venezia – alloggia nella parte nord di Viale Trieste, in quello che una volta era l’Hotel Cruiser, e noi – sentimentalmente legati alla sua storia – continuiamo a chiamarlo così, anche se all’entrata è scritto Uappala Cruiser, dal nome del gruppo alberghiero in espansione nella linea Hotel Collections.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Chissà se qualche tifoso pesarese, approfittando dell’ennesima giornata di sole per la passeggiata quotidiana in zona mare, ne avrà approfittato per rendere omaggio ad Austin Daye, uomo partita con il canestro che ha deciso i quarti di finale con la Segafredo Bologna.
Lo sappiamo bene che chi ama la Vuelle non nasconde il piacere per le sconfitte delle bolognesi, che siano Virtus o Fortitudo poco importa.
A pensarci bene, Austin ha imitato suo padre Darren, che quando indossava la casacca biancorossa numero 9 si divertì non poco a fare male alle due squadre felsinee. Il massimo del piacere, però, lo provò quando giocava in Francia, a Pau. Impegnato in Piazza Azzarita contro la Virtus in un partita di Coppa dei Campioni, Darren trascinò Pau al successo, prendendosi una probante rivincita su Alberto Bucci, che lo aveva mandato via da Pesaro e quell’anno era seduto sulla panchina delle Vu nere.
Lo intervistammo la mattina dopo, in diretta durante la rassegna stampa sulle frequenze di Radio Città. Pure ancora mezzo addormentato non nascose la grande soddisfazione provata la sera prima.
Crediamo che ieri sera sarà impazzito di gioia per la vittoria di Venezia con il canestro di Austin, che dopo il successo è andato a dormire nell’Hotel Cruiser, davanti al lungomare che ha imparato a conoscere fin da bimbo in tenera età. Spesso, i genitori passeggiavano in Viale Trieste con Austin nel passeggino.
A pochi passi dall’Hotel Cruiser, in Viale Trieste 180, quasi all’angolo con Piazzale della Libertà, che anche chi non vive a Pesaro conosce come il piazzale della Palla (mai come oggi Palla…canestro), c’è il Tipopub, uno dei locali più frequentati dai pesaresi: ottime birre, buon cibo e tanto sport in diretta tv. È lì che ieri sera, dopo la seconda partita, hanno fatto serata non pochi appassionati. Fra questi numerosi giornalisti lombardi. Notati anche esponenti di qualche staff che dopo lo stress della gara si sono rilassati gustando una birra e conversando amabilmente con i presenti.
Stamattina, intenti alla preparazione dell’evento di stasera dedicata alla birra belga,  abbiamo trovato Mao e Simone, che anni fa hanno aperto questo affermato locale. Simone è… Flamini, già capitano della Victoria Libertas, una vita sul parquet. Ora sta a Saragozza e lavora in una birreria molto bella, denominata Cierzo. Ed è con la cerveceria aragonese che Tipopub organizza una serata da non perdere in programma domani sera, con inizio alle ore 21. “Il vento Cierzo soffierà al Tipopub”, è scritto nella pagina Facebook. Saranno ospiti il Mastro birraio Sergio Ruiz e il beersommelier Guilem Laporta.
Ricordando il famoso sponsor di Tutto il calcio minuto per minuto, il pub di Mao e Simone ha un invito da fare a chi sarà protagonista o seguirà le due semifinali di Coppa Italia: se la vostra squadra del cuore ha vinto, festeggiate con una birra; se ha perso, consolatevi con una birra.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>