La Lega provinciale orgogliosa della tappa pesarese di Salvini: “Aperta la battaglia per le regionali”

di 

21 febbraio 2020

Lega Pesaro-Urbino

PESARO – La Lega Provinciale Pesaro-Urbino è orgogliosa di quanto messo in campo per l’arrivo di Matteo Salvini a Pesaro giovedì 20 febbraio. Prima la visita all’Unione Italiana Ciechi per il centenario della fondazione e i settant’anni della sede pesarese, poi a Piazza del Popolo, gremita e con un calore unico, una peculiarità unica del Capitano che ha riacceso la passione per la politica anche nelle persone più disilluse. Matteo Salvini ha aperto la battaglia per le regionali, una sfida nella quale la Lega giocherà un ruolo determinante con candidati e programmi, per portare in regione quella rivoluzione del buonsenso e del buongoverno che i marchigiani non possono più attendere. Mentre la sinistra si preoccupa di portare a processo il leader della Lega, noi continuiamo a lavorare per trovare le soluzioni più efficaci ai problemi del territorio e del Paese. La serata pesarese di Salvini si è conclusa all’Hotel Flaminio, con una cena sold out da 600 persone, amici e sostenitori della Lega, che non potevano mancare all’abbraccio col Capitano, il quale era visibilmente soddisfatto per l’affetto e il sostegno. Un evento particolarmente riuscito e gradevole, grazie ad a momenti di approfondimento politico, di puro divertimento con le barzellette di Bicio, di stupore con i numeri della Magica Gilly e del Mago Gabriel. La Lega Provinciale ringrazia tutti i sostenitori e i coordinatori che si sono spesi per settimana alla buona riuscita dell’evento. Siamo particolarmente grati al Coordinatore Lega Marche Sen. Paolo Arrigoni, la cui guida continua ad essere una garanzia di affidabilità e competenza. La Lega Pesaro-Urbino è pronta, ieri lo abbiamo dimostrato ad amici e avversari.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>