Il Giro d’Italia delle Frecce Tricolori arriva domani sulle Marche. Probabile il sorvolo di Fano e Pesaro

di 

28 maggio 2020

FRECCE TRICOLORIPESARO – Prosegue il Giro d’Italia delle Frecce Tricolori, la Pattuglia Acrobatica Nazionale dell’Aeronautica Militare che in occasione del 74° anniversario della proclamazione della Repubblica sta effettuando il sorvolo del territorio nazionale “toccando tutte le regioni italiane e abbracciando simbolicamente con i fumi tricolori tutta la Nazione, in segno di unità, solidarietà e di ripresa“.
Non a caso, uno dei primi luoghi sorvolati, lunedì 25 maggio, dopo Trento, è stato Codogno, dove è stato registrato il primo caso di un paziente italiano contagiato da Coronavirus. Poi il sorvolo di Milano, Torino e Aosta.
Il giorno dopo passaggio sui cieli di  Genova, Firenze, Perugia e L’Aquila.
Mercoledì 27 il sorvolo di Cagliari e Palermo.
Oggi le Frecce Tricolori hanno salutato Catanzaro, Bari, Potenza, Napoli e Campobasso.
Venerdì 29 maggio il primo centro a essere salutato sarà Loreto, perché – informa il Ministero della Difesa – ospita il “santuario della Madonna protettrice dell’Arma Azzurra. Il 2020 è, infatti, l’anno giubilare proclamato da Papa Francesco nel centenario della proclamazione della Beata Vergine di Loreto, “Patrona degli Aeronauti”. Quindi il sorvolo di Ancona, Bologna, Venezia e Trieste.
Una suggestiva immagine del sorvolo di Cagliari

Una suggestiva immagine del sorvolo di Cagliari

Abbiamo contattato l’ufficio stampa del Ministero per chiedere informazioni sull’eventuale sorvolo di Fano e Pesaro, spiegando che la provincia di Pesaro e Urbino è fra le realtà più toccate dal Covid-19: più di 500 morti.

In pochi minuti siamo stati contattati da un ufficiale, molto gentile, che ha fornito le informazioni relative al passaggio sui cieli della provincia.
Sembra certo che, una volta salutata Ancona, non ci saranno i fumi tricolori a segnalare il passaggio e ad abbracciare simbolicamente chi resterà con lo sguardo verso il cielo. Non ci sono certezze neppure sull’orario, ma gli altri sorvoli sono stati in mattinata. Peraltro, oggi a Bari non pochi si sono lamentati perché la Pattuglia Acrobatica ha sorvolato il capoluogo pugliese alle ore 9,35, spiazzando chi si era preparato per assistere all’evento, che secondo un comunicato della Prefettura sarebbe avvenuto tra le ore 10 e le 11,30.
Dall’Ufficio Stampa del Ministero della Difesa, ci hanno spiegato che non ci sono certezze sulla quota di volo. Dipenderà anche dalle condizioni meteo. Che, purtroppo, non s’annunciano ideali. Nella mattinata di venerdì 29 maggio sono previste pioggia e schiarite.
Allora non resta che sperare di vedere in volo gli straordinari protagonisti delle Frecce Tricolori che vantano un grande rapporto con Pesaro.
Il Giro d’Italia delle Frecce Tricolori si concluderà simbolicamente il 2 giugno, con il sorvolo di Roma in occasione della Festa della Repubblica che, quest’anno, non comprenderà la tradizionale parata ai Fori Imperiali. Gli aerei porteranno il tricolore sui cieli della Capitale effettuando alcuni passaggi sulla città durante la cerimonia di deposizione di una corona di alloro presso l’Altare della Patria da parte del Presidente della Repubblica.
Un’ultima curiosità: l’Aeronautica Militare ha diffuso un video assai spettacolare delle esibizioni sui cieli italiani, chiedendo ai cittadini: No assembramenti, ma senso di responsabilità!
Ci uniamo all’invito, sapendo, purtroppo, come è accaduto in quasi tutti i centri italiani, che sarà ignorato.

Un commento to “Il Giro d’Italia delle Frecce Tricolori arriva domani sulle Marche. Probabile il sorvolo di Fano e Pesaro”

  1. Loretta Mazza scrive:

    L Italia,paese unico, straordinario.! Ovunque paesaggi spettacolari,gente fantasiosa, accoglienza familiare, potresti girarla all infinito e non annoiarti mai,arte culinaria dai gusti più disparati,ma sempre unica nei suoi gusti,dal più delicato e leggero a quello deciso,forte… Ma..ma??? Come qlcn disse tanti anni fa, è l’italiano che non và. Purtroppo,aggiungo oggi.

Rispondi a Loretta Mazza Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>