Esame di Stato, l’in bocca al lupo del direttore generale Filisetti ai quasi 14mila maturandi marchigiani

di 

16 giugno 2020

Marco Ugo Filisetti*

Marco Ugo Filisetti

Marco Ugo Filisetti

ANCONA – Ragazzi delle Marche dell’ultimo anno della scuola secondaria, con l’esame di maturità si chiude una fase della vostra vita, quella cioè vissuta nell’ambito di una “comunità totale” che stabiliva per voi cosa fare, quando, come, con chi: un’esperienza tipica della vostra età, sostanzialmente comune a tutti i sistemi educativi, seppur con caratteristiche, modalità diverse a seconda delle latitudini dei tempi e delle culture.

L’esame di Maturità rappresenta uno degli eventi decisivi ed emozionanti per la vita di ogni giovane: è il rito della partenza da quella comunità, nel quale occorre dimostrare di essere pronti a prender nelle vostre mani la barra del timone della vostra vita, per condurla all’approdo a cui siete chiamati, nel quale occorre dimostrare di aver fatto propria la pietra da portate al “cantiere” del tempio nel quale è parte il destino di ciascuno.

È una prova che richiede l’impegno dovuto dalla consapevolezza che si è chiamati a compiere un “sacrificio”, nel senso proprio del temine. E se qualcuno dubita del proprio impegno, scenda in strada, nella piazza del proprio paese, si guardi intorno e si accorgerà dell’impegno di chi lo ha preceduto, probabilmente anche maggiore del vostro: meritatelo per consegnarlo a chi sarà dopo di voi.

In bocca al lupo.

*Direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale per le Marche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>