Mobilità sostenibile, Biancani: “Stanziati 1,6 milioni di euro per ciclabili nei piccoli Comuni e colonnine elettriche in spazi privati aperti al pubblico”

di 

6 luglio 2020

Andrea Biancani bici lungomare

Andrea Biancani bici lungomare

PESARO – In arrivo i bandi per le ciclabili nei Comuni sotto i 20mila abitanti e per l’installazione di colonnine di ricarica in spazi privati accessibili al pubblico, come attività commerciali, strutture ricettive e distributori di carburante.

“Nuovi finanziamenti in arrivo per incentivare la mobilità sostenibile”. Lo annuncia il consigliere regionale Andrea Biancani (Pd), presidente della commissione ambiente e territorio, informando che la Regione ha stanziato circa 1,6 milioni di euro per la realizzazione di percorsi ciclabili nei piccoli Comuni e per l’ampliamento delle infrastrutture di ricarica elettrica negli spazi privati. I contributi saranno assegnati tramite due distinti bandi regionali prossimi alla pubblicazione, rispettivamente di 816mila euro e di 828mila euro. “I Comuni hanno un ruolo da protagonisti nel passaggio da una mobilità urbana impattante a una mobilità leggera – sostiene il consigliere – per questo la Regione ha pensato a un bando che concede contributi ai centri con meno di 20 mila abitanti per la realizzazione di interventi a sostegno della mobilità ciclistica”.

I progetti ammessi ai finanziamenti regionali, fino a un massimo di 35mila euro, possono essere presentati anche da più Comuni aggregati e comprendono piste ciclabili e ciclopedonali, attraversamenti ciclabili con semaforo, sovrappassi e sottopassi destinati ai ciclisti, adeguamenti e manutenzioni di percorsi già esistenti. Per quanto riguarda la mobilità elettrica, oltre ai primi finanziamenti assegnati a favore delle amministrazioni locali, arrivano gli incentivi per installare le colonnine negli spazi privati accessibili al pubblico.

“E’ un passo avanti molto importante nell’attuazione del Programma per lo sviluppo e la diffusione della mobilità elettrica – osserva Biancani – La Regione nelle prossime settimane pubblicherà il bando per assegnare questi finanziamenti alle micro, piccole e medie imprese, rendendo ancora più capillare e accessibile la rete di ricarica”. Gli incentivi, fino al 50% del costo del progetto, per un importo massimo di 50 mila euro, potranno essere utilizzati per installare i punti di ricarica elettrica presso le attività commerciali, artigianali e industriali, poli turistici, ricettivi o ricreativi, ed aree di distributori di carburante. Sempre in tema di mobilità sostenibile, è scaduto da pochi giorni il bando che assegna finanziamenti ai Comuni per rinnovare il parco veicolare. I contributi, fino a un massimo di 100 mila euro, saranno concessi per l’acquisto di mezzi eco-sostenibili e a basso impatto ambientale, come auto ibride o elettriche, utilizzati dall’ente per finalità amministrative, per il trasporto scolastico, per il trasporto collettivo o con scopi turistici.

“Questi provvedimenti – conclude Biancani – si uniscono a molte altre scelte significative e coraggiose fatte dalla Regione in questi anni per rivoluzionare la mobilità, tutelando l’ambiente e la qualità dell’aria che respiriamo. Ricordo, ad esempio, il piano delle ciclovie, sostenuto con 50 milioni di euro, le risorse stanziate per rinnovare con mezzi meno impattanti il parco bus delle aziende del trasporto pubblico locale, fino ad arrivare al recente bonus per l’acquisto bici allargato ai Comuni sotto i 50 mila abitanti”.

“Il rispetto per l’ambiente ha bisogno di azioni concrete – conclude – e vorrei ringraziare il Presidente Ceriscioli e l’assessore all’ambiente Sciapichetti che hanno creduto in queste misure, rinnovando le risorse per concretizzarle sul territorio”. Firmato Andrea Biancani, consigliere regionale Pd, presidente Commissione Ambiente e trasporti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>