Noleggiare un monopattino elettrico: ne vale davvero la pena?

di 

12 luglio 2020

MONOPATTINOSempre più persone, complice la nuova coscienza ecologista che ha investito il mondo, stanno decidendo di rinunciare all’auto o allo scooter in favore di mezzi di trasporto meno inquinanti. Il più scelto, ad oggi, è il monopattino elettrico.

Esistono moltissimi siti che si occupano di questo argomento, ma riteniamo che https://www.leaseplan.com/it-it/ sia tra i più completi ed aggiornati.

Chi richiede il noleggio di monopattini

Durante i primi anni di diffusione di questo strumento sembrava che avesse trovato la propria nicchia di utenti tra turisti e ragazzi giovani, interessati ad utilizzare un mezzo ecologico ed economico, facile da trasportare per le scale o sui mezzi pubblici ma che consentisse di percorrere buone distanze senza fatica. Non è un caso che le prime città ad aver legiferato in materia di mobilità sostenibili siano quelle d’arte, come Torino, Roma, Milano, Firenze: per i turisti è un gran vantaggio potersi muovere in assoluta libertà e sicurezza senza inquinare l’ambiente per tutta la giornata.

In realtà, sempre più adulti e professionisti decidono di optare per il noleggio di un monopattino per spostarsi in città su tragitti non troppo lunghi. Dunque possiamo dire che, ad oggi, il mercato si sia esteso a qualsiasi categoria e a qualsiasi persona che desidera imparare ad usare questo mezzo.

La praticità del noleggio

Le modalità di accesso al noleggio di monopattini sono generalmente due:

  • Quello a breve e brevissimo termine: ci si reca in un’agenzia con i propri documenti, si preleva il mezzo, lo si utilizza per il tempo desiderato e poi lo si riporta all’agenzia oppure lo si lascia in una delle stazioni sparse per la città. Il pagamento avviene tramite l’applicazione del servizio di noleggio.
  • Quello a lungo termine: questa scelta può costituire un’opportunità utilissima per i neofiti. Se stai ancora valutando se il mezzo fa per te e risponde bene alle tue esigenze, averlo a disposizione per qualche settimana o qualche mese ti aiuterà di certo a valutarne le prestazioni, a capire se può esserti d’aiuto nei contesti della tua vita quotidiana.

Va da sè che nulla vieta di sottoscrivere un contratto più esteso, per esempio per chi non vuole avere la responsabilità della proprietà del mezzo o chi teme di trovarsi a volerlo rivendere ad un costo molto inferiore rispetto a quello di acquisto per via della svalutazione fisiologica.

Monopattino ed ecologia

Questo mezzo è pratico ed economico, soddisfa perfettamente le esigenze quotidiane in un contesto urbano e non richiede grande manutenzione né abilità, se non quelle necessarie per imparare le poche manovre necessarie. Non va poi dimenticata l’assenza di altri costi dopo l’acquisto o la sottoscrizione di un contratto di noleggio: non ha bisogno di benzina (si ricarica con l’energia elettrica in poche ore), non richiede un bollo o un’assicurazione e la manutenzione è di solito facile da effettuare anche da soli con costi minimi.

Il monopattino è un mezzo che ci permette di spostarci nelle aree urbane, senza incidere sull’inquinamento ambientale, limitando le emissioni di CO2 delle automobili e dei mezzi pubblici. E’ un’alternativa green ai mezzi di locomozione tradizionali, che ci permetterà di salvaguardare l’ambiente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>