La Uisp prende le redini di riqualificazione e rilancio dell’area sportiva di via della Robbia

di 

13 luglio 2020

1-4PESARO – Uno spazio che ritorna a essere della città. Per tutte le età e le abilità. Questa mattina è stato presentato Centro Gioco Sport UISP, il nuovo progetto di riqualificazione degli impianti all’aperto di via Luca della Robbia, nel cuore del centro pesarese. L’operazione targata UISP Pesaro-Urbino ha come obiettivo fondamentale quello di restituire alla cittadinanza un polo sportivo di rilevanza sociale, in cui l’attività fisica sia veicolo di aggregazione e solidarietà. Già da questa sera alle ore 20, quando l’Accademia Nie Jia Kung FU del M. Antonio Gentile sarà protagonista di una lezione gratuita (e aperta a tutti) di Tai Ji Quan e Qi Gong. Partner di UISP Pesaro-Urbino in questo progetto sono ASD Lapallarotonda e Unità Pastorale Centro Storico.

“Questa sera al Centro Gioco Sport UISP prenderanno il via le nostre iniziative con una lezione di Tai Ji Quan e Qi Gong – spiega il presidente di UISP Pesaro-Urbino Simone Ricciatti – I nostri corsi, gratuiti e a pagamento, saranno orientati alla promozione sportiva e sociale. Per questo, oltre ad aver preso accordi per attività di basket in carrozzina, organizzeremo corsi di avviamento allo sport. Ma anche di calcio, con bambine e bambini, in cui s’insegneranno i valori del fair play. Al centro c’è l’idea di persona con tutte le sue specificità. Infine avremo tante attività sociali aperte alla cittadinanza”.

Entusiasta l’assessore alla Coesione e al Benessere del Comune di Pesaro Mila Della Dora: “Un anno fa la struttura è passata all’amministrazione comunale e a inizio 2020 abbiamo attivato un bando per la gestione, poi andato deserto. Già in precedenza l’UISP aveva manifestato la volontà di gestire lo spazio con progetti dal forte valore sociale. Quasi non mi sembra vero di presentare un impianto sportivo nel centro della nostra città”.

Dello stesso tenore anche l’intervento del presidente del Quartiere 1 Centro Storico Luca Storoni: “Provo emozione e un forte senso di responsabilità. Quattro anni fa, da consigliere di quartiere, avevo chiesto di usare queste strutture per tornei di calcio a 5 e basket 3×3 all’interno la festa parrocchiale di Sant’Agostino. Quello che ci aspetta è un cammino non semplice ma importante, nell’ottica di allestire uno spazio qualificante per la città. Come partner avremo l’UISP, con la quale ho un sincero rapporto di amicizia”.

“La speranza è che questo diventi sempre di più uno spazio di aggregazione. Il mio sogno è quello dei campetti liberi, come una volta”, conclude il delegato provinciale CONI Pesaro-Urbino Alberto Paccapelo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>