All’Alexander mostra di pittura di Claudio Benoffi

di 

23 luglio 2020

PESARO – Domani, venerdì 24 luglio, alle 19, nella Galleria degli Specchi dell’ALEXANDER MUSEUM PALACE HOTEL, inaugurazione della mostra di pittura di Claudio Benoffi. Mostra che sarà sempre visitabile fino a giovedì 27 agosto.

Nato a Pesaro il 20 giugno 1950, decide di dedicarsi alla pittura incoraggiato da Cesarina Gerunzi(allieva di Giovanni Fattori) con apprezzabili risultati. Nel 1973 espone alla Sala Laura a presentato da Aldo Pagliacci che lo aveva notato quando vinse il primo premio al Concorso “Pesaro che scompare” abbinato alla Gavardiana. Espone poi a Roma, Ancona, Udine, Assisi, Milano, Francoforte. Per molti anni espone nella saletta Rossini e nel 1992 la Casa d’Arte Della Chiara gli dedica una ampia personale. Si lega poi allo storico gruppo milanese dei Pittori di Via Bagutta, a cui tuttora partecipa. Espone nel Palazzo del Turismo in Piazza Duomo a Milano ed allestisce un’importante personale presso la mitica “Casa Cova” di via Montenapoleone. Le sue opere si trovano in collezioni private in Francia, Gran Bretagna, Australia, Germania, Brasile, Russia, Svezia, Stati Uniti, Svizzera e Cina.

“Claudio Benoffi è un autentico pittore figurativo, alieno da mode, stilemi e maniere varie, nè da raffronti d’attualità.
Una strada privata, solitaria la sua, che percorre la sua natura in tutte le sue voci e ne svela l’autenticità.
Il talento disegnativo sostanzia formalmente tutto il suo repertorio rappresentativo e ne esalta la struttura, lo spazio e l’animazione. Deriva da questo complesso un mondo pieno di profondità ed espressività.
Da tempo lo seguo e gli sono amico, curioso sempre di ascoltare i suoi esempi, l’arguzia e l’ironia salace e soprattutto quel senso di probità che gli deriva dall’ascolto di una tradizione ricca di immagini e lezioni di vita. Percorsi intimi, meditati e trasferiti nel condensato della sua opera che si distingue per singolarità, sicurezza rappresentativa ed efficacia pittorica.
Agosto 2013″
Franco Fiorucci

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>