Nascondevano cocaina anche in un armadio del Teatro della Fortuna. Arrestati quattro albanesi e un fanese tecnico di palcoscenico

di 

6 agosto 2020

CarabinieriFANO – I Carabinieri di Fano hanno arrestato un gruppo criminale composto da quattro albanesi e un italiano dediti ad un’importante attività di spaccio di cocaina nella città fanese e in parte di Pesaro. A rendere clamorosa l’operazione il fatto che la banda occultasse la droga anche all’interno di un armadio al Teatro della Fortuna.

Le indagini erano partite dopo il recupero di cocaina di un consumatore che aveva dato informazioni su uno spacciatore poi arrestato aprendo una pista più ampia che riconduceva a un 60enne albanese residente a Fano da vent’anni, detto Bull, ritenuto il vero grossista di cocaina. Dopo mesi di indagini, i Carabinieri sono risaliti  a due nipoti di 30 e 21 anni che si dividevano nelle mansioni di rifornitore e corriere.

Ma ad essere coinvolto era anche un 45enne fanese, tecnico di palcoscenico del teatro della Fortuna di Fano, che custodiva la cocaina in un armadio del teatro. Ad essere coinvolto anche un altro 60enne albanese, artigiano edile. Dopo sequestro di cocaina e di migliaia di euro proventi dello spaccio, Bull, i due nipoti e il tecnico di palcoscenico sono stati arrestati con custodia cautelare in carcere, mentre all’altro 60enne albanese sono stati concessi gli arresti domiciliari.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>