Come si gioca responsabilmente? I Vademecum di Avviso Pubblico e 888Casinò

di 

10 agosto 2020

computer pc carta credito acquisti online internetPESARO – Secondo Robert Ladouceur, “Il gioco responsabile è un insieme di misure che mirano a ridurre la diffusione delle abitudini eccessive di gioco”. Per la maggior parte dei giocatori il gioco resta un’attività controllata, ricreativa e aggregatrice. Tuttavia, in alcuni casi, il gioco può rappresentare un problema per una minoranza di persone in caso di puntate eccessive e non controllate: così la pratica del gioco può diventare “problematica”, con una perdita del controllo che porta a delle difficoltà finanziarie ed a problemi con il proprio entourage: si parla dunque di “gioco di azzardo”.

Il gioco d’azzardo Problematico diventa patologico nel momento in cui si connota come una dipendenza patologica in grado di compromettere lo stato di salute fisica e psichica e la socialità della persona affetta da tale disturbo: la sua diagnosi viene appunto fatta da uno psichiatra o da uno psicoterapeuta

Il gioco patologico è stato riconosciuto come malattia psicologica dal sistema di classificazione internazionale DSM-IV (Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali pubblicato dall’American Psychiatric Association nel 1994). L’obiettivo di garantire la salute e la sicurezza dei giocatori-consumatori ha scaturito una forte propensione a trovare soluzioni e sensibilizzare il settore del gioco e gli addetti ai lavori ad un ruolo attivo nei confronti di questo materia, infatti, varie Associazioni di gioco propongono, infatti, diverse iniziative.

Tra queste, quella di Avviso Pubblico che ha redatto un vademecum, una sorta di guida, contenente appunto tutta una serie di informazioni sul gioco online, e tutti gli strumenti adatti alla conoscenza del gioco responsabile (rileggi qui). L’idea è nata in un momento particolare, quello relativo al lockdown a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19. Nel vademecum sono presenti anche interrogativi sul futuro del gioco nel nostro Paese, scosso da una situazione che ha cambiato totalmente ogni ambito della vita umana e ogni abitudine in più di ambito, tra cui quello del gioco.

Anche questo settore, infatti, ha fin da subito pagato le conseguenze, prima percosso dalle chiusure disposte per luoghi di facile assembramento, come le sale giochi, poi per l’estensione delle misure su tutto il territorio nazionale, a cui vanno aggiunte le nuove disposizioni dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli circa la sospensione momentanea di tutti i giochi di Stato.

Tra i consigli dati da Avviso Pubblico, innanzitutto tutelarsi tramite la verifica del logo dell’ADM che oggigiorno caratterizza tutte le piattaforme di casinò online che operano legalmente in Italia; verificare il numero di licenza concesso dall’Agenzia dei Monopoli all’operatore di gioco; controllare, bene, se uno dei siti su cui si naviga sia o meno presente nella black list dell’Agenzia; evitare la registrazione di account di gioco da parte di utenti con età inferiore ai 18 anni; considerare i limiti circa l’autoesclusione dal gioco e il limite di spesa, due opzioni che tutti i portali devono fornire agli utenti per evitare l’insorgere di comportamenti anomali.

Un vademecum simile è presente anche sul sito dell’operatore di gioco 888 Casino, il quale ha dedicata una intera sezione alla prevenzione del gioco compulsivo, all’impostazione dei limiti di gioco e all’autoesclusione, alle informazione sulle persone a cui rivolgersi in caso di problemi e alla protezione dei minori.

Il caso di 888 Casino evidenzia la stretta collaborazione tra gli operatori di gioco con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per informare gli utenti e tutelare i consumatori, due obiettivi chiave per il futuro del settore che ha deciso di puntare sulla prevenzione per il contrasto del gioco patologico e per la diffusione globale di una filosofia responsabile.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>