La segnalazione di un lettore: al circolo nautico “pericoloso” traffico di lettini, blitz dei vigili

di 

13 agosto 2020

I lettini a noleggio

I lettini a noleggio

Dal lettore Dante Leopardi riceviamo, e pubblichiamo, la seguente segnalazione:

INDIVIDUATO A FANO UN PERICOLOSO TRAFFICO DI LETTINI NOLEGGIATI

FANO – Strano questo 2020, anno bisestile, ieri, 12 agosto, ero al Circolo Nautico Gimarra di Marco Zaffini, dove da alcuni anni ho una canoa e, con la mia famiglia, mi godo il mare dalla spiaggia libera antistante. Mi rilassavo bevendo un caffè e controllando le ultime notizie dalla rassegna stampa di Google … “cinque morti per un gravissimo incidente stradale a Cuneo … “, “Coronavirus, cosa succede in autunno? … “, “Kamala Harris vice di Biden negli USA”, quando … non ci crederete … mi sono trovato all’interno di un autentico blitz … una camionetta della Polizia Municipale di Fano venendo dal lido blocca l’apertura da dove entrano ed escono le barche del Circolo, mentre dalla terra ferma arriva la Capitaneria di Porto … non c’è scampo siamo circondati!

Mi risveglio dal torpore e chiamo: “Marco ma cu hai cumbinat? Questi cérchen ma te”.

Marco, come al solito indaffarato tra le barche, arriva subito trafelato e chiede: “buon giorno, cosa posso fare?” al che uno dei vigili urbani gli consegna una lettera che Marco mi gira … “per favore Dante leggila anche tu”. Non riesco, leggo solo che è del Comune di Fano e la firma “Arch. Adriano Giangolini”, il vigile la riprende e ce la legge lui.

Si tratta di una nota del Dirigente del Settore IV indirizzata al Comandate della Polizia Locale, D.ssa Rita Montagna, e per conoscenza all’Ufficio Circondariale Marittimo di Fano tendente a sgominare un “pericolosissimo” traffico di lettini dati a nolo (tra i quali il mio) per essere posizionati nella già menzionata spiaggia libera dal predetto Marco Zaffini.

Il tenore della lettera era che la Regione Marche, competente a disciplinare la cosa, non aveva emanato alcuna norma in merito, l’attività di noleggio di lettini, senza servizio (ossia senza accompagnamento del cliente fino alla spiaggia) era perfettamente lecita purché in regola con l’iscrizione alla Camera di Commercio (e Zaffini lo è) ma, se svolto all’interno del Circolo Nautico Gimarra, diventa automaticamente illecito e, quindi, sanzionabile. Per quale motivo? Mah! questo non è ben chiaro. Secondo loro l’attività non è prevista dal Piano spiaggia del Comune di Fano per cui, pur non essendo vietata, non può essere svolta.

Ricorrendo ad alcune reminiscenze di diritto, faccio notare timidamente che in uno stato di diritto tutto ciò che non è vietato può essere svolto e che in questo caso sembrerebbe che il Comune non abbia l’autorità per intervenire, in assenza di apposita delega dalla Regione che, per loro stessa ammissione, ha ritenuto di non dover neppure disciplinare la materia.

Al che uno dei Vigili, dimostrando estrema brillantezza, se ne esce con un: “ … e poi qui i servizi possono essere dati solamente ai soci, le persone che questa mattina hanno noleggiato i lettini sono soci del club?” e Zaffini risponde: “certamente, i lettini vengono noleggiati solamente ai soci” “bene – continua il Vigile, con lo sguardo tipico di chi sa bene come vanno queste cose – mi porti l’elenco dei soci” e Zaffini gli fornisce una pila di fogli con circa 200 iscritti al Circolo che non vengono neppure sfogliati dal richiedente.

Siccome il discorso si prolungava senza giungere ad alcuna conclusione, sempre ricorrendo alle citate reminiscenze, timidamente dico: “ma scusate se ritenete che qui ci siano delle irregolarità perché non verbalizzate illustrando ufficialmente il ragionamento che porta a dichiarare illegittima l’attività?” al che prontamente: “ma se continua a noleggiare lettini potremmo verbalizzalo ogni giorno” al che io: “il verbale deve dare la possibilità di difesa” … e, niente, neppure così riusciamo a trovare una via di uscita.

Chissà perché mi viene in mente la favola “Il lupo e l’agnello” di Jean La Fontaine.

Alla fine cerco di mettere un punto sulla situazione e dico: “è da giugno che, a più riprese, fate accessi in questo Circolo cercando di fermare il noleggio di lettini (che tra l’altro Zaffini sta regolarmente esercitando da 12 anni) ma non avete mai scritto un solo rigo di verbale. Non pensate che sia ora di verbalizzare qualcosa?”

Al che le forze dell’ordine decidono di terminare il blitz con l’annuncio di un verbale che arriverà sulla PEC di Marco Zaffini.

Il Circolo Nautico Gimarra torna lentamente alla normalità, alcuni armeggiano attorno alle barche, altri tornano al proprio lettino preso a nolo e io riprendo a leggere le notizie della giornata … si avvicina una pericolosa crisi tra Grecia e Turchia; Beirut nel caos dopo quella tremenda esplosione; il coronavirus torna a salire e … Marco Zaffini dovrà spiegare perché sta noleggiando lettini nel Circolo Nautico Gimarra!!!

Dante Leopardi

Un commento to “La segnalazione di un lettore: al circolo nautico “pericoloso” traffico di lettini, blitz dei vigili”

  1. paola scrive:

    come mai fanno dei controlli a COME MI PARE E PIACE? visto che nel circolo velico vicino allo CHALET DEL MARE si continua giorno e notte ha fare servizio di ristorazione per persone neanche iscritte al circolo ! 2 PESI 2 MISURE?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>