F.1 GP Spagna: dominio Hamilton, poi Verstappen e Bottas. Leclerc fuori, Vettel settimo

di 

16 agosto 2020

IL BOX FESTEGGIA LA VITTORIA DI HAMILTON

Il box festeggia la vittoria di Hamilton

BARCELLONA (Spagna) – Lewis Hamilton ritorna alla vittoria dominando con una superiorità schiacciante , difficile trovare parole di fronte al dominio del binomio Hamilton- Mercedes. Un applauso va a Verstappen, vincitore sette giorni fa in Inghilterra, oggi ha subito capito che non c’era molto da fare contro le Mercedes, ma il pilota Red Bull, è uno che come Hamilton non molla mai ed alla fine sale sul secondo gradino del podio, anche se a 24 secondi, precedendo l’altra Stella d’Argento di Bottas, che “ruba” al compagno il giro veloce nel finale. Gli altri tutti doppiati, un campionato che se non intervengono fattori esterni , si avvia verso un noioso dominio di Hamilton e della Mercedes, per il sesto anno consecutivo. Ovviamente un plauso al grande campione ed alla Mercedes, non è colpa loro se gli altri sono… spariti, ma così penso che non si divertono nemmeno loro, pensando che abbiano un minimo di passione.

Leclerc deluso dopo il ritiro

Leclerc deluso dopo il ritiro

FERRARI- Leclerc costretto al ritiro causa un black out elettrico  alla sua SF1.000, quando lottava per entrare nella zona punti dopo il pit stop. Il monegasco è stato come solito autore anche d un paio di sorpassi, ma oggi ,guasto a parte la Ferrari è sembrata la brutta copia della già non bella macchina vista in questo “mini” mondiale 2020, nonostante i due podi fortunosi sempre di Leclerc. Oggi si è vista una reazione di Vettel, anche questa sempre rapportata alla macchina. Il tedesco partito undicesimo, anonimo nella fase iniziale , dopo la girandola dei pit stop si è trovato negli ultimi giri addirittura a lottare per la quinta posizione. Ma la Ferrari di oggi come già detto è questa e negli ultimi giri Vettel ha dovuto cedere oltre che alle …copie Mercedes, le  Racing Point, anche al suo sostituto Sainz, chiudendo con consolatorio un settimo posto. Le dichiarazioni di Leclerc dopo il suo ritiro confermano ancora di più il difficile momento del Cavallino : “ Mi si è spenta la macchina , tutto non solo il motore, sono andato in testa coda, poi è ripartita ma eravamo ultimi. Peccato, ma la realtà è questa, motore , aerodinamica e pacchetto generale, dobbiamo lavorare tanto per tornare ad un minimo di competitività”. Non c’è altro da aggiungere direi.

Vettel settimo strappa un sorriso a Binotto

Vettel settimo strappa un sorriso a Binotto

TOP TEN- Doppietta Racing Point per il quarto e quinto posto, con il rientrante Perez , il messicano rientrato dopo la positività al Covid, ha preceduto Stroll, oggi per il figlio del “proprietario” nessun …favoritismo, almeno presunto o “maligno” dopo l’episodio a Silverstone, del cambio gomme a due giri dalla fine del suo “momentaneo” compagno Hulkenberg. Sesto è Sainz che come detto sopra infila nel finale con la sua McLaren, Vettel. Dietro al tedesco della Ferrari l’altra Red Bull  di Albon sempre più distante dal compagno Verstappen. Nono posto per l’Alpha Tauri di Gasly, la ex Toro Rosso entra ancora una volta nei punti, a dimostrazione della crescita della “cugina” della Red Bull made in Faenza. Decimo ed ultimo punto a disposizione per Lando Norris,il giovane della McLaren dopo le brillanti prestazioni dei primi gran premi  è c alato in termini di prestazioni e rendimento.

Ora pausa di quindici giorni e poi si va a Spa, dove l’anno scorso ci fu l’impresa di Leclerc, quest’anno vietato sognare per i fans della Rossa, perchè il miracolo sembra veramente impossibile, un podio conquistato senza …favori sarebbe già un successo. Per il piacere di rivedere un po’ di bagarre in un gran premio su una pista da leggenda bisogna… tifare per altri.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>