«Sos Pesaro», il pallone della Scavolini tricolore all’associazione Pindaro

di 

25 agosto 2020

La consegna del pallone all’associazione Pindaro

La consegna del pallone all’associazione Pindaro

PESARO – Ad aggiudicarsi il pallone del secondo scudetto della Scavolini Pesaro basket, messo in palio nell’asta sportiva benefica di “Sos Pesaro”, è l’associazione culturale Pindaro.

La consegna nella sala rossa al vicepresidente Angelo Spagnuolo, alla presenza del sindaco Matteo Ricci, dell’assessore Mila Della Dora e del presidente del consiglio comunale Marco Perugini.

Il pallone, segnato dalle firme di Andrea Gracis, Ario Costa, Walter Magnifico, Darwin Cook, Darren Daye, Domenico Zampolini, Alessandro Boni e degli altri protagonisti della finale con Varese del 29 maggio 1990, apparteneva a Walter Sibilla, residente a Porto Potenza Picena e supertifoso dell’epoca.

A spingerlo alla donazione è stata la figlia Paola, sei anni, presente in Comune con la mamma Ana Lucan: “Un bellissimo e nobile gesto per sostenere chi è in difficoltà”, ha commentato il sindaco Matteo Ricci. “Paola è già stata autrice di altre opere di beneficenza. E nonostante la sua giovanissima età ha promosso anche le Marche in un video diventato virale”, hanno sottolineato Mila Della Dora e Marco Perugini. “Abbiamo partecipato con convinzione all’asta per supportare una giusta causa”, ha evidenziato Angelo Spagnuolo. Solo per il pallone sono stati raccolti 250 euro.

Ma Pindaro ha ampliato il sostegno a “Sos Pesaro” aggiudicandosi anche due maglie della Vis Pesaro indossate da Lelj e Misin.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>