I diabetici pesaresi non vogliono essere dimenticati. Si cerca un reparto diabetologia dedicato ai diecimila pazienti della città

di 

31 agosto 2020

Associazione Diabetici Pesaro

PESARO – L’Associazione Diabetici di Pesaro vuol ribadire dopo l’ennesima tavola rotonda sulle problematiche che affliggono i diecimila pazienti della nostra città. Venerdì sera nella sede di Via Barsanti 16, i presenti alla Conferenza, Presidente dell’Associazioni Diabetici delle Marche Emilio Benini, il Direttore della area Vasta 1 dottor Romeo Magnoni, il Direttore del Reparto di Diabetologia dell’Ospedale di Urbino dottor Maurizio Sudano, nonché candidato come consigliere regionale , il Presidente del Consiglio Comunale di Pesaro Marco Perugini ,l’assessore alla solidarietà e servizi sociali Sara Mengucci e il Presidente dell’Associazione Diabetici di Pesaro Paolo Muratori, hanno dato vita ad un dibattito vivo e interessante. In quella occasione si è nuovamente compreso che i problemi esistono , ma per fortuna non ci son muri, fra Area Vasta 1, Ospedale Marche Nord, Comune di Pesaro e Regione Marche ma solo degli ostacoli non insormontabili. Che il diabetico, come malato, vada aiutato ,protetto e salvaguardato non ci sono dubbi, ripetiamo l’art.32 della Costituzione è un vero Comandamento, inoltre il famoso Manifesto, il decalogo firmato di tutti i Sindaci o quasi da Gabicce e Pesaro ed paesi dell’entroterra non può essere disatteso. Tutti coloro che chiedono una mano alla Sanità, in questo caso i malati di diabete non possono essere lasciati soli abbandonati per la strada.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le priorità in questo momento sono tre, la prima si tratta dell’ottenimento di un’area ,uno spazio, un reparto con medici ed attrezzature dopo potersi muovere autonomamente, in poche parole un piccolo ospedale dentro l’ospedale. La seconda richiesta , la ha sottolineata più volte il dottor Sudano, è il principio di territorialità che deve essere sacrosanto. In poche parole la soluzione ,che pare mettere d’accordo tutti del ormai famoso “Ramo di azienda”, deve essere adottata prima possibile. L’Area Vasta 1 , prende in carico un reparto dell’Ospedale di Pesaro Marche Nord per gestire la questione dei Diabetici che pare al collasso. L’Amministrazione Comunale nelle parole del Presidente del Consiglio Marco Perugini e dell’Assessore Sara Mengucci paiono collimare con quelle del direttore Romeo Magnoni dell’Area Vasta 1. Numerosi pazienti non riescono a richiedere visite o analisi secondo dei tempi adeguati alle loro esigenze e vengono dirottati ad Urbino o in altre luoghi della Provincia. Questo non può continuare ad accadere. Inoltre un altro punto dolente è la cosiddetta Assistenza Domiciliare che funzionava benissimo prima e che ora è stata cancellata, nel periodo dell’Emergenza Covid, un servizio che va assolutamente ripristinato. Questi tre punti salienti, emersi da dibattito di venerdì scorso, vanno vagliati e valutati indiscutibilmente. Gli accordi fra i vari interlocutori esistono pare mancare solo la volontà sia che si faccia o meno il nuovo Ospedale.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>