Trasporto scolastico, Biancani: «Situazione di emergenza che va risolta con provvedimenti straordinari».

di 

2 settembre 2020

biancani autobus (1)ANCONA – «Siamo sulla direzione giusta, adesso acceleriamo con le procedure perché i tempi sono strettissimi e le modalità attuative non saranno semplici». Commenta positivamente Andrea Biancani, consigliere regionale del Pd, l’accordo tra Governo e Regioni per sciogliere il nodo trasporto scolastico. La svolta sulla possibilità di raggiungere la capienza dell’80% nei mezzi pubblici, compensata da un eventuale coinvolgimento di bus privati, dovrebbe consentire un ritorno sui banchi per tutti, evitando turnazioni e didattica a distanza, ma al suono della campanella mancano solo due settimane.

«Questa soluzione – evidenzia Biancani – era stata da me sollecitata durante la fase 2, dopo aver incontrato gli operatori. Nelle Marche, ricordo, le imprese attive con il trasporto bus, comprese quelle che gestiscono il TPL, sono 43, con più di 1800 addetti. E’ stato uno dei settori più penalizzati dal lockdown, per questo a maggio avevo presentato un’interrogazione per sollecitare misure di sostegno al settore e al tempo stesso una collaborazione tra pubblico e privato per superare il problema dell’affollamento, soprattutto negli orari di punta, come l’entrata e l’uscita dalle scuole». Nell’interrogazione, datata 20 maggio, tra i punti trattati c’era il coinvolgimento delle imprese non di linea nella riorganizzazione logistica del TPL, rispondendo contemporaneamente a due esigenze: “garanzia di servizi di trasporto pubblico frequenti e sicuri e sostegno attivo alla ripartenza di un settore produttivo”. «Una situazione di emergenza va risolta con provvedimenti straordinari – conclude Biancani –. Adesso che anche le risorse sono state stanziate, occorre attivarsi subito per stabilire le modalità di attuazione e per avviare le procedure che non saranno semplici. Mancano pochi giorni, ma dando priorità alla scuola e alla sicurezza, unendo le forze, dobbiamo riuscirci. Ringrazio – aggiunge – tutti gli operatori del Trasporto pubblico locale che hanno sempre garantito i servizi, anche nelle fasi più critiche dell’emergenza».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>