Vuelle, bene Delfino, da rivalutare Massenat e Filipovity. Le pagelle della vittoria con Brindisi

di 

3 settembre 2020

facebook_1599154023390_6707338116923852349PESARO – Ecco le pagelle della vittoria per 83-71 della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro nel debutto di Supercoppa a Olbia con l’Happy Casa Brindisi (rileggi qui altro articolo Pu24):

DRELL: Tra l’estone e la Nba, c’è ancora un oceano da attraversare, ma la cura Repesa sembra fargli bene, con 5 punti e 7 rimbalzi catturati in 22 minuti, e una discreta intensità difensiva, 6

MASSENAT: Non si erge a protagonista, rimanendo ai margini del match, prendendosi solo 3 tiri dal campo, arrivando in doppia cifra grazie ai 6 liberi segnati, da rivalutare, 5,5

FILLOY: Sembra quello più indietro di condizione, e la mira dai 6.75 fa cilecca, anche se mette la tripla della sicurezza, con i suoi 30 minuti su parquet, è il giocatore più utilizzato da Repesa, che probabilmente ha voluto testare il suo rendimento, 5,5

CAIN: Che fosse troppo solo dentro l’area, era abbastanza chiaro, e questo match ha avvalorato la tesi, che un altro lungo farebbe comodo a tutti, principalmente a lui, costretto a commettere cinque falli, in un match dove comunque ha fatto vedere le sue qualità ,6

ROBINSON: 7 punti, ma soprattutto 7 assist, e lo abbiamo preso anche per questo, per creare gioco e mettere in ritmo i compagni, poi serviranno anche i suoi punti, ma per adesso, sembra che gli si chieda di fare il regista, più che lo scorer, 6

TAMBONE: 9 punti in 20 minuti, per l’ex Varese, classico giocatore non spettacolare, ma concreto, anche in difesa, 6

FILIPOVITY: 17 minuti passati senza brillare, come se ancora fosse alla ricerca del suo posto in squadra, da rivalutare, 5

ZANOTTI: 16 punti, con un solo errore al tiro, in un match dove è stato cercato dai compagni, e dove dovrebbe aver capito che da lui Repesa, si aspetta tanta concretezza dentro l’area colorata, non illudiamoci più di tanto, perché arriveranno partite più toste, ma per adesso, va bene così, 7

DELFINO: Inizia bene e finisce meglio, un match che l’ha visto indiscusso protagonista nei 20 minuti passati sul parquet, 19 punti, 8 rimbalzi e i 5 punti che hanno dato il via al break decisivo, MVP 7.5

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>