Fondazione Cassa di risparmio per i malati di tumore assistiti da Ant

di 

9 settembre 2020

banner ant 696x90PESARO – Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro ha valutato positivamente il progetto sottoposto da Fondazione ANT e ha deciso di sostenere l’assistenza specialistica domiciliare e gratuita data da ANT alle persone malate di tumore nel capoluogo di provincia con un contributo pari a 333 giornate di cura per una persona.

ANT è un ospedale “invisibile” che opera da oltre 30 anni nel nostro territorio, con 102 malati di tumore curati gratuitamente ogni giorno nelle loro case dall’équipe multidisciplinare, composta da 12 professionisti – tra medici, infermieri e psicologi – a disposizione dei pazienti oncologici che ne fanno richiesta con una reperibilità h 24.

Nel solo territorio provinciale di Pesaro e Urbino ANT ha offerto le proprie cure a:

• 5.853 pazienti oncologici dall’inizio della sua attività fino al 31/12/2019;

• 382 pazienti nell’anno 2019;

• 51 familiari nel 2019 (destinatari del supporto psicologico).

Anche nel difficile momento dell’emergenza del Covid-19, ANT non ha mai interrotto la sua attività sul territorio e si è attivata immediatamente per dotare il personale dei DPI necessari ad assistere i malati, in regime di sicurezza. Medici, infermieri e psicologi sono stati costantemente operativi. Non solo, proprio nella fase di lockdown sono triplicate le richieste di attivazione d’assistenza domiciliare alla delegazione ANT di Pesaro.

Sono inoltre aumentate le richieste di assistenza a domicilio in fase precoce di malattia da parte di pazienti che fanno chemio o radio terapie e che hanno bisogno di cure di supporto ma non possono rivolgersi agli ospedali, o per timore di contagio o per l’impossibilità degli stessi di prendersene cura.

Come testimonia la dr.ssa Severini, coordinatrice del Servizio Sanitario ANT Marche “Pesaro è stata per diverse settimane la terza città in Italia per tasso di mortalità per Covid-19. Passato un primo momento di paura e angoscia per noi e per i nostri pazienti, io e tutta l’équipe abbiamo proseguito il nostro lavoro anche più di prima. Il numero dei nostri pazienti è triplicato per la chiusura dell’Oncologia e noi abbiamo voluto rispondere a tutti, alle urgenze come alle medicazioni più semplici, sia per evitare alle persone malate di tumore accessi nelle strutture sanitarie con il rischio che entrassero in contatto col virus, sia per dare silenziosamente una mano ai colleghi degli ospedali alle prese con l’emergenza. Abbiamo trovato le persone preoccupate al pensiero di non potersi rivolgere a nessuno: noi ci siamo sempre perché sappiamo bene quanto sia importante per loro, oltre alle cure e alle terapie, sentirsi rassicurati, protetti. Lo facciamo da sempre con amore e mai come in questo periodo abbiamo sentito davvero il calore e l’apprezzamento nelle persone a cui portiamo assistenza”.

Il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro contribuisce a soddisfare le aumentate richieste di assistenza rivolte ad ANT che è proprio grazie alle donazioni di enti, aziende e privati che può continuare a offrire gratuitamente le cure domiciliari e tutte le terapie palliative e di supporto necessarie ad affrontare in piena dignità le ultime fasi della vita.

Tutte le informazioni sul sito web www.ant.it/marche/

Profilo Fondazione ANT Italia ONLUS

Nata nel 1978 per opera dell’oncologo Franco Pannuti, dal 1985 a oggi Fondazione ANT Italia ONLUS – la più ampia realtà non profit per l’assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e la prevenzione gratuite – ha curato circa 130.000 persone in 11 regioni italiane (Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Toscana, Lazio, Marche, Campania, Basilicata, Puglia, Umbria). Ogni anno 10.000 persone vengono assistite nelle loro case da 23 équipe multi-disciplinari ANT che assicurano cure specialistiche di tipo ospedaliero e socio-assistenziale, con una presa in carico globale del malato oncologico e della sua famiglia. Sono complessivamente 515 i professionisti che lavorano per la Fondazione (medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, operatori socio-sanitari etc.) cui si affiancano oltre 2.000 volontari impegnati nelle attività di raccolta fondi necessarie a sostenere economicamente l’operato dello staff sanitario. Il supporto offerto da ANT affronta ogni genere di problema nell’ottica del benessere globale del malato. A partire dal 2015, il servizio di assistenza domiciliare oncologica di ANT gode del certificato di qualità UNI EN ISO 9001:2008 emesso da Globe s.r.l. e nel 2016 ANT ha sottoscritto un Protocollo d’intesa non oneroso con il Ministero della Salute che impegna le parti a definire, sostenere e realizzare un programma di interventi per il conseguimento di obiettivi specifici, coerenti con quanto previsto dalla legge 15 marzo 2010, n. 38 per l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. ANT è inoltre da tempo impegnata nella prevenzione oncologica con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. Dall’avvio nel 2004 sono stati visitati gratuitamente 196.000 pazienti in 88 province italiane. Le campagne di prevenzione si attuano negli ambulatori ANT presenti in diverse regioni, in strutture sanitarie utilizzate a titolo non oneroso e sull’Ambulatorio Mobile – BUS della Prevenzione. Il mezzo, dotato di strumentazione diagnostica all’avanguardia (mammografo digitale, ecografo e videodermatoscopio) consente di realizzare visite su tutto il territorio nazionale. ANT opera in Italia attraverso 113 delegazioni e 63 “da Cuore a Cuore – Charity Point” (luoghi dedicati alla raccolta fondi e di incontro e aggregazione per volontari), dove la presenza di volontari è molto attiva. Alle delegazioni competono, a livello locale, le iniziative di raccolta fondi e la predisposizione della logistica necessaria all’assistenza domiciliare, oltre alle attività di sensibilizzazione. Prendendo come riferimento il 2018, ANT finanzia la maggior parte delle proprie attività grazie alle erogazioni di privati (47%) al contributo del 5×1000 (16%) a lasciti e donazioni (11%). Il 14% di quanto raccoglie deriva da fondi pubblici. Uno studio condotto da Human Foundation sull’impatto sociale delle attività di ANT, ha evidenziato che per ogni euro investito nelle attività della Fondazione, il valore prodotto è di 1,90 euro. La valutazione è stata eseguita seguendo la metodologia Social Return on Investment (SROI). ANT è la 9^ Onlus nella graduatoria nazionale del 5×1000 nella categoria del volontariato. Fondazione ANT opera in nome dell’Eubiosia (dal greco, vita in dignità).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>