Baldelli (Fratelli d’Italia): “Le follie del piano sanitario del Pd: l’eliambulanza di notte più lenta delle ambulanze su strada”

di 

18 settembre 2020

Foto Baldelli CeriscioliPESARO – “Il governatore uscente Ceriscioli ha affermato che avere il volo notturno sarebbe stato come avere l’ospedale di Torrette sotto casa. E’ una menzogna vergognosa: le eliambulanze di notte impiegano più tempo delle ambulanze su strada per arrivare da un qualsiasi punto della nostra provincia all’ospedale dorico”. A riferirlo è Francesco Baldelli, vice presidente nazionale Anci e candidato al consiglio regionale nella lista di Fratelli d’Italia, che svela la fonte di questa notizia: “E’ scritto a chiare lettere nella relazione di articolazioni sanitarie della Regione Marche”. Poi, il candidato di Fratelli d’Italia spiega il motivo di questa follia introdotta dall’amministrazione regionale di centrosinistra: “L’eliambulanza parte sempre da Fabriano e può atterrare solo in una delle quattro piazzole dell’intera provincia abilitate al volo notturno, che si trovano a Mercatello, Cagli, Pergola e Pesaro, per poi ritornare sempre a Fabriano. Quindi, il paziente viene prima caricato su un’ambulanza e portato nella piazzola più vicina adibita al volo notturno, qui aspetta che arrivi l’eliambulanza che lo porta fino a Fabriano, dove viene nuovamente caricato su un’ambulanza per l’ultimo tragitto fino all’ospedale di Torrette. E in ogni passaggio da un mezzo all’altro avviene il cosiddetto ‘sbarellamento’, che varia in base alla gravità del paziente. Eventuali condizioni meteo avverse potrebbero inoltre rallentare ulteriormente i tempi. Insomma, per questi motivi, così come riportato nella relazione di articolazioni sanitarie della Regione Marche , i tempi di percorrenza delle eliambulanze sono sempre superiori rispetto a quelli di un’ambulanza che viaggia su strada. Solo per Mercatello i tempi risultano inferiori, ma di soli 7 minuti. Ma se di notte i tempi di percorrenza degli elicotteri sono superiori rispetto al trasporto su terra in ambulanza, valeva davvero la pena gettare risorse in un fallimento dichiarato? – si chiede Baldelli – O il ‘volo notturno’ è solo uno strumento per legittimare la chiusura e il depotenziamento dei nostri ospedali e uno spot elettorale nella speranza di ingannare qualche elettore?”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>