Vis sfortunata – e penalizzata – a Modena: gol-fantasma negato a Marchi, esultano i gialloblù

di 

4 ottobre 2020

Il pallone oltre la linea

Il pallone oltre la linea

MODENA – VIS PESARO 3-1
MODENA (4-3-1-2): Gagno; Bearzotti, Ingegneri, Pergreffi, Mignanelli (37′ st Varutti); Dadì (20′ st Muroni), Gerli, Castiglia; Tulissi (20′ st Sodinha); Scappini (20′ st Costantino), Spagnoli (37′ st Zaro). All. Mignani
VIS PESARO (3-4-1-2): Puggioni; Farabegoli (18′ st Gennari), Brignani, Stramaccioni; Nava, Gelonese, Benedetti L. (19′ st Ejjaki), Pezzi (43′ st Lazzari); D’Eramo (31′ st Marcheggiani); Cannavò (31′ st Bismark), Marchi. All. Galderisi
ARBITRO: Collu di Cagliari
RETI: 5′ pt Tulissi, 9′ pt Marchi, 27′ st Ingegneri, 52′ st Sodinha
NOTE: pomeriggio temperato, terreno di gioco, spettatori 1.000; ammoniti Pergreffi, Bearzotti, D’Eramo; angoli 5-4, recupero 0+7

MODENA – Un vero peccato. Perché la Vis a Modena, nella tana di una big del campionato, se l’è giocata alla pari. E invece è tornata dal Braglia con un 1-3 strabugiardo, determinato da errori propri – innegabili gli errori di Brignani e Puggioni sui tre gol presi – ma anche, se non soprattutto, dell’arbitro.

Il signor Collu – già, Collu, lo stesso di Vis-Campobasso che uscì dal Benelli scortato dalle forze dell’ordine – infatti sull’1-1 ha negato a Marchi la gioia della doppietta. A dire il vero nello specifico la colpa principale è del primo assistente, il signor Marco Toce di Firenze, che non ha visto un pallone che aveva varcato la linea di almeno un metro prima di tornare in campo. Poi, però, dopo il 2-1 modenese, ha fischiato un contatto tra Bismark e un difensore che le immagini hanno confermato non essere mai fallo. Un altro errore grave, dal momento che Marchi aveva segnato un 2-2 che sarebbe stato meritatissimo e persino stretto, per una Vis che ha subito il tris in pieno recupero per via d’una punizione di Sodinha da casa sua. Questo dopo che i ragazzi di Galderisi si erano mangiati letteralmente tre o quattro occasioni nitide per esultare.

Vis comunque positiva, ancora schierata da Galderisi in versione young: 6 under su 11. E mercoledì si va a Ravenna, cercando di ripetere una prestazione che 99 volte su 100 porta a muovere la classifica.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>