Il presidente di Aragón indignato con Valentino Rossi: “Venga quando vuole, ma prima si curi, non solo del Covid”

di 

17 ottobre 2020

valentino rossiTAVULLIA – Valentino Rossi, positivo al Coronavirus mentre s’accingeva a partire per la Spagna, intervistato dal dj Linus, aveva dichiarato: “Per fortuna sono stato fortunato a sentirmi male a casa, a Tavullia. Avessi dovuto vivere la quarantena in Aragón mi sarei buttato dal balcone”.

Javier Lambán, presidente di Aragón, dove in questo fine settimana, ma anche nel prossimo, sono in programma due Gran Premi, gli ha risposto con durezza, come riporta El Mundo Deportivo, quotidiano di Barcelona: “Vuelva usted cuando quiera pero, por favor, cúrese antes. Pero, !cúrese del todo, que la COVID no es su principal problema de salud!”, ha scritto su Twitter: “Venga quando lo desidera, però, per favore, prima di tutto si curi. Però si curi di tutto, che il Covid non è il principale problema di salute”.
Anche Pol Espargaro, pilota Ktm, – scrive il quotidiano Marca, il giornale, non solo sportivo, più venduto in Spagna, è intervenuto nella questione: “Ognuno ha la responsabilità di sapere che il rischio esiste. Chi vuole gareggiare non può andare a feste di compleanno e comunque a feste private. Per quanto mi riguarda, non incontro gli amici e non vado al ristorante. Più semplicemente, sto con mia moglie e mia figlia e adotto ogni possibile precauzione, fino a lavarmi le mani 30 volte al giorno e mettere sempre la mascherina”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>