Vince la Carpegna Prosciutto, perde Eurosport Player: salta il collegamento nel supplementare

di 

1 novembre 2020

Questo slideshow richiede JavaScript.

PESARO – Il peggio che può capitare quando le entrate ai palazzi dello sport sono vietate e per seguire partita c’è solo la diretta tv o radio.
Eurosport Player si è adeguata alla situazione attuale. Pare che a breve non potremo uscire. Intanto non possiamo andare a teatro, al cinema, al palazzo dello sport. E da stasera non possiamo neppure soffrire per una partita di basket. Quindi, forse hanno pensato in casa ES, meglio interrompere la diretta quando si sono giocati 48 secondi del tempo supplementare, sul punteggio di 76 a 76 tra Carpegna  Prosciutto Pesaro e Vanoli Cremona.
Non mancavano le sofferenze precedenti a farci stare male. Un inizio preoccupante (13-20). Un grande recupero con un perentorio ribaltamento del punteggio (40-25 all’intervallo). Il tranquillizzante massimo vantaggio (50-29 con la seconda tripla di Carlos Delfino dopo 24’09”). Quindi la sofferenza, a cui peraltro siamo abituati senza avere bisogno del vaccino, con i cremonesi a passare addirittura avanti. Non è vero, abbiamo urlato quanto Cain ha fallito un rigore da dentro la porta vuota sbaglaindo da sotto. Per fortuna si è rifatto dalla lunetta, ma durante quei momenti abbiamo consumato ogni cardiotonico. Onestamente, con la Vanoli in difficoltà per i falli che l’avevano privata di Lee, Cournooh, infine del micidiale tiratore Daulton Hommes, pensavamo d’averla sfangata. Invece no, a 48 secondi dall’avvio del supplementare, è intervenuta Eurosport Player… Ma Player di cosa? Dei veleni, degli insulti, del chi me lo fa fare ad abbonarmi a chi mi tratta così?, dei maledetti che cosa vi abbiamo fatto di male per impedirci di vedere, finalmente, una vittoria in casa? Ma perché, con tutto il rispetto per l’Happy Casa Brindisi, non vi siete collegati con il paradiso terrestre? Nessuna risposta, solo il riscaldamento che precedeva la sfida tra Brindisi e Fortitudo Bologna. A quel punto ci è venuto in mente un acronimo diverso da ES, EuroSport… Euro str….
Ma no, non offendevi amici di Eurosport Player, è che il dispetto è stato grosso.
Sì, alla fine vi siete scusati, in diverse lingue.
Intanto un riepilogo dell’italiano: C’è un problema tecnico, ci stiamo lavorando. Ci scusiamo per l’inconveniente.
Non l’avevamo capito. Non è era finito il tempo prenotato per il collegamento coon Pesaro?
Però c’è il francese: Votre programme est actuellement indisponible. Veuilllez nous excuser pou la gêne occasionnée.
Quindi il ripasso di inglese: There is e technical issue whicch od being worked on. Apologies for the delay.
E che bello ritrovare il tedesco: Entschuldigung, leider gibt es eni techniscjes Problem. Wir arbeiten an einer Lösung.
Poi sono arrivate le scuse in spagnolo, russo e tante altre lingue.
Ma a noi, cari amici di Eurosport Player interessava vedere la Vuelle, non studiare le lingue. Altrimenti ci saremmo abbonati a Babbel, non a voi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>