Il mare in burrasca, il lavoro dell’uomo e c’è chi la sfida la forza della natura

di 

20 novembre 2020

PESARO – La forza del vento e la pioggia non vincono la resistenza degli esercenti che ogni venerdì mattina partecipano al mercatino in Calata Caio Duilio. Qualcuno si è arreso, ma altri sono lì, ad aspettare i clienti che oggi scarseggiano anche davanti alle bancarelle del pesce.
Si lavora per la demolizione dell’ex Consorzio Agrario, un obbrobrio che dura da tanto, troppo tempo. Una ditta specializzata in eco demolizioni è all’opera, malgrado le raffiche – fino a 70 km all’ora, informa Meteo Radar – di vento da nordest, Grecale. Vento di burrasca, anche se le onde sono meno alte di quanto preveda la Scala di Beaufort, che per la burrasca le prevederebbe intorno ai 5,5 metri.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La natura è uno spettacolo, come possono apprezzare i rari frequentatori che, soprattutto in automobile, s’avvicinano ai moli.
Le onde alte 3 metri – hanno propiziato il fenomeno della schiuma giallastra che invade calata Caio Duilio, tra il Circolo Canottieri e Piadamarina. Il molo è sommerso dalla schiuma e dall’acqua. Se ci si avventura, a piedi, nel parcheggio della Rotonda Bruscoli, si è respinti dalla forza del vento, che invece esalta la bravura e il coraggio di un appassionato di Windsurf che prova a dominare il vento e a governare le onde, dando vita, quando riesce nell’intento, a uno spettacolo nello spettacolo.
L’acqua – informa ancora Meteo Radar – ha una temperatura di 14 gradi. La temperatura esterna è di circa 11 gradi. Meglio muoversi, camminando, fino a Strada Tra i Due Porti, dove lo spettacolo alla foce del fiume Foglia non è inferiore.
Almeno per una mattina, Viale Trieste potrebbe cambiare nome: Viale Triste. Pochi i passanti, e a maggiore ragione non si può non notare la statura di  una coppia che avanza sotto la pioggia. Lui ha una giacca blu con la sigla JR, sembra da Geiar della serie Dallas: sono coach Jasmin Repeša e sua moglie, instancabili camminatori. Dobro jutro, coach, buon giorno, continui a farci divertire, anche se possiamo apprezzare solo in tv, non dal vivo della Vitrifrigo Arena.
Fiamme in zona Genica
Non solo maltempo, anche un incendio dietro la scalinata dell’Hotel Majestic, in zona torrente  Genica. Sembra si tratti di un capanno dei Bagni. Qualcuno ha chiamato i vigili del fuoco, che entrano all’opera mentre nell’aria si spande l’odore acre di legno o plastica in fiamme.
Meglio l’aria frizzante portata dal Grecale, camminare in una fredda, ma bellissima mattinata di venerdì 20 novembre, un anticipo d’inverno.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>