F1 ad Abu Dhabi, è di Max Verstappen l’ultima pole del 2020, poi Bottas e Hamilton, Leclerc 9° ma penalizzato di 3 posizioni

di 

13 dicembre 2020

YAS MARINA (Abu Dhabi) Max Verstasppen vola con la Red Bull e soffia con un ultimo giro al fulmicotone la scena alle due Mercedes con Bottas davanti al rientrante Hamilton. Il fresco sette volte campione, rientrato dopo il problema Covid, si è concentrato come sempre forse sul compagno Bottas ,oggi molto veloce, questa ormai abituale lotta fra i due galletti Mercedes, ha favorito Verstappen che finalmente perfetto e concentrato è andato a conquistare la terza pole in carriera. Verstappen che parte davanti se non ci saranno problemi, che ovviamente non auguriamo, è un brutto clienti anche per le due Mercedes. Nella norma per questo tribolato 2020 la prova delle due Ferrari, Leclerc chiude nono, una buona prestazione considerando che i primi dieci sono racchiusi in un secondo. Purtroppo il monegasco del Cavallinio deve scontare la penalità di tre posizioni inflittagli per il crash in partenza di domenica scorsa in gara”2” del Bahrain. Vettel continua, anzi chiude in modo deludente, almeno per quanto riguarda le qualifiche, questo suo tribolato ultimo anno in Ferrari, con 13° tempo. Pensiamo che fra 24 ore Vettel e la Ferrari tireranno entrambi un sospiro di sollievo, giusto o sbagliato che sia questo divorzio, Vettel rimane un campione che ha vinto quattro titoli, spesso anche gentlemen nelle dichiarazioni , ma negli ultimi due anni è entrato in una personale dimensione “negativa”, causata non solo per colpa dell’arrivo di Leclerc o per i demeriti tecnici della Ferrari.

TOP TEN

Al fianco di Hamilton, strano vederlo in seconda fila, partirà Lando Norris la giovane promessa della McLaren, oggi torna davanti al compagno e prossimo ferrarista Sainz che chiude 6°. Fra le due McLaren si inserisce l’altra Red Bull di Albon, il giovane anglo-thailandese al suo ultimo esame per salvare il sedile in seno alla squadra anglo austriaca, che sta guardando sempre più l’opportunità Perez. Oggi purtroppo il messicano stupendo vincitore in rimonta sette giorni fa in Bahrain, ha svolto solo pochi giri, sapendo che domani partirà ultimo per aver sostituto la Power Unit della sua Racing Point. Con l’augurio che il velocissimo Perez compia una rimonta delle sue anche domani come sette giorni fa. Settimo posto per il russo Danil Kvyat con l’Alpha Tauri, confermando lo stupendo crescendo della monoposto di Faenza in questo 2020, cosa ribadita anche dal decimo tempo del vincitore di Monza Gasly, che avanzerà di una posizione vista la penalità di Leclerc. Ottavo crono per Stroll con l’altra Racing Point in lotta con la McLaren per il terzo posto nella classifica costruttori. Con l’arretramento della Ferrari di Leclerc, rientra in top ten Ocon con la Renault, oggi in difficoltà, anche la squadra francese seppur più distaccata può puntare al “podio” nel costruttori, certo che quanto fatto vedere oggi, con Ocon… ripescato e Ricciardo 12°, vede quella che il prossimo anno diventerà Alpine e vedrà il rientro di Fernando Alonso, meno favorita fra le tre pretendenti al terzo gradino del podio fra le squadre.

Il GP di Abu Dhabi è sempre un po’ come l’ultimo giorno di scuola, e con tutti i giochi nei titoli già definiti, sarà da seguire per le posizioni ancora da definire nel campionato costruttori, e vedere se Max Verstappen riuscirà a scrivere l’ultimo capitolo di questo campionato condizionato dal Covid, che ha visto il ritorno di circuiti dal sapore romantico insieme a piacevoli novità.

Domani doppia diretta su Sky (a pagamento) e TV8 in chiaro alle 14,10.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>