Carpegna Prosciutto, domenica con Trieste altro esame di maturità

di 

26 dicembre 2020

PESARO – Natale con i tuoi, o almeno fino all’anno scorso si diceva così, mentre in questo disgraziato 2020, ci dovremo arrangiare come potremo, tra zone rosse e divieti complicati che impediranno tavolate chilometriche, con quei parenti che vedi solo per l’occasione.

E anche la Vuelle ormai ci appare come un parente che non vediamo di persona da tanto tempo, per molti di voi addirittura dallo scorso febbraio, e vederla attraverso uno schermo non è proprio la stessa cosa, e anche in queste feste, non ci sarà la possibilità di andare alla Vitrifrigo Arena durante le feste, dato che anche la partita di domenica pomeriggio contro Trieste sarà a porte chiuse.

Ed è un peccato, almeno per un paio di motivi, il primo è che questa Carpegna Prosciutto meriterebbe di essere osservata di persona, e ci si potrebbe anche divertire, visto che oltre ad aver vinto metà delle partite regolarmente disputate finora, ha messo in mostra anche un bel gioco, almeno a tratti, merito di un gruppo che coach Repesa ha saputo amalgamare e condurre nella stessa direzione, con un applicazione che non sempre si riesce ad ottenere dai propri giocatori.

Jasmin Repesa, allenatore della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro

Jasmin Repesa, allenatore della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro

E il secondo motivo per cui sarebbe stato importante esserci domenica, è che la partita contro Trieste è l’ennesimo spartiacque di questa stagione, termine di cui forse abbiamo abusato, ma la classifica è quella che è, un groviglio quasi inestricabile, dove 12 squadre sono racchiuse nell’arco di sei punti, dove solo Milano e Brindisi hanno già strappato il biglietto per le Final Eight, e tutte le altre possono ancora arrivarci, anche quelle a quota sei, pur se dovrebbero vincerle tutte e sperare nella classifica avulsa.

Classifica sempre da tarare sul numero di partite disputate, e su quelle ancora da recuperare, vedi il caso proprio di Trieste, che, dopo aver perso ieri sera contro Venezia, sarà attesa da altri due turni infrasettimanali, per allinearsi al resto di un gruppo ancora compatto, dove nessuno ha intenzione di rimanere indietro.

L’Allianz è una squadra solida, ben allenata e con un roster più profondo di quello della Vuelle, magari senza una vera e propria stella, ma non per questo meno pericolosa, in grado tranquillamente di inserirsi nelle prime otto, sia al termine del girone d’andata, che alla fine del campionato, e se Pesaro commetterà l’errore di pensare che, dopo la vittoria di Brindisi, quella con i giuliani sia una partita più semplice, rischia già di essere battuta in partenza, e lo sa bene anche coach Repesa che quando serviva, aveva continuato a ripetere come la sua Vuelle fosse la principale candidata alla retrocessione, magari non perché ci credeva veramente, ma perché anche lui non sa chi retrocederà, e quando hai dei dubbi, meglio andare coi piedi di piombo, e mantenere i tifosi tranquilli e concentrati sull’obiettivo salvezza.

Sarà un turno caratterizzato dal big match tra Milano e la Virtus, partita che sarà trasmessa domenica pomeriggio anche da Rai 2, per una pallacanestro alla ricerca di visibilità, oltre che di sostegno economico dal governo, un’occasione, col campionato di calcio fermo, per intercettare un pubblico nuovo, in un giorno dove non ci si potrà muoversi liberamente per far visita ad amici e parenti, iniziativa che speriamo ottenga uno share superiore allo zero virgola qualcosa dei posticipi domenicali su Raisport, anche per rassicurare quegli sponsor che stanno mantenendo viva la nostra pallacanestro, privata degli incassi ai botteghini.

Tra la Carpegna Prosciutto e la Coppa Italia mancano almeno quattro punti, gli stessi che la separano dall’ultimo posto, e anche, e non solo per questo, il match con Trieste sarà molto importante per il prosieguo del campionato.

LA PARTITA DELLA SETTIMANA

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO (5 VINTE – 5 PERSE) – ALLIANZ TRIESTE (3 VINTE – 6 PERSE)

DOMENICA 27 DICEMBRE – ORE 16 – VITRIFRIGO ARENA DI PESARO

PARTITA A PORTE CHIUSE

Diretta streaming su Eurosport Player

 

L’AVVERSARIA DELLA SETTIMANA

Roster solido e profondo quello a disposizione di coach Dalmasson, composto di fatto da 11 giocatori, con sei stranieri di buon livello, anche se non essendo passati al 5+5, uno a turno rimane in tribuna, e di solito il prescelto è Devonte Upson, ma anche gli italiani tengono il campo in maniera più che decorosa, come Juan Fernandez, play di grande esperienza e carisma, in un reparto esterni dove Laquintana è la spalla ideale, mentre Cavaliero ha il compito di spezzare il ritmo, anche se il bomber è sicuramente Milton Doyle, guardia con un range di tiro oltre i sette metri, punti che ha dimostrato di avere tra le mani anche Davide Alviti.

Mike Henry divide il minutaggio nello spot di ala piccola con il lettone Grazulis e Matteo Da Ros, rientrato ieri nei ranghi, mentre sotto canestro è stato confermato fino a fine stagione l’argentino Marcos Delia, anche per sopperire ad alcuni problemi fisici del centro titolare Ike Udanoh, per un Allianz ancora in corsa per i suoi obiettivi stagionali.

IL DUELLO CHIAVE

Jerome Robinson vs Juan Fernandez: Il newyorchese dovrà continuare sulla scia del match di Brindisi, dove era riuscito a far convivere le sue due anime, quella da regista e quella del realizzatore, ma Fernandez non è un cliente facile, con una buonissima capacità di distribuire assist e i soliti 20 cm di differenza, che potrebbe sfruttare in fase offensiva.

IL MOMENTO DELLA SQUADRA

Ci sono matrimoni sportivi che non si riescono a celebrare, vedi ad esempio quello tra coach Buscaglia e la Vuelle, che Pesaro non è mai riuscita a firmare, pur inseguendolo per almeno un paio d’estati, e la scorsa estate si era cercato anche di portare in riva al Foglia, Tommaso Baldasso, che solo all’ultimo giorno utile aveva deciso di restare a Roma, e dopo l’esclusione della Virtus, la Carpegna Prosciutto ci ha riprovato, ricevendo però il secondo rifiuto, con il 23enne torinese che ha scelto di andare alla Fortitudo, convinto da offerte economiche che la Vuelle non era in grado di pareggiare, sempre chiedendosi come altre società che non navigano nell’oro, siano in grado di offrire contratti a sei cifre.

E parlando sempre di soldi, il capitale da investire su due stranieri, non sembra esserci in Via Bertozzini, con l’iniziativa della Vuelle Card che stenta a decollare, così, sotto la supervisione di coach Repesa, che giustamente ha l’ultima parola sulla costruzione della squadra, sembra che si sia concordato di tornare al piano A, quello che prevede di ingaggiare un cambio per Tyler Cain, un 4/5 in grado di giocare qualche minuto da pivot e con un discreto tiro da fuori, giocatore che dovrebbe essere stato individuato già dalla scorsa settimana, ma l’operazione si era bloccata dopo l’infortunio di Massenat, e il conseguente tentativo di prendere Baldasso, per cui la Vuelle avrebbe dovuto tirare fuori uno stipendio da straniero.

Straniero che arriverà ormai nel 2021, tra viaggi aerei e quarantene, ma che dovrebbe essere annunciato nel 2020, annuncio atteso anche per l’italiano nel settore esterni, con Repesa che farà uno strappo alla sua “legge” di non prendere giocatori in prestito, perché di italiani liberi da vincoli non ce ne sono più, e la scelta sarebbe cosi ricaduta su Giordano Bortolani, 20 anni appena compiuti, attualmente alla Germani Brescia, anche se è di proprietà dell’Armani Milano, che lo firmato fino al 2025.

Brescia è appena stata eliminata dalla Coppa e ha bisogno di snellire il roster e naturalmente, in una corazzata come quella milanese, un ventenne non troverebbe mai spazio, anche se il ragazzo siciliano è uno dei migliori prospetti della sua classe, una guardia con un buon tiro da fuori, un fisico moderno -193 cm – e una buona attitudine in fase difensiva, chiaro che non stiamo parlando del nuovo Belinelli – ma non lo è nemmeno Baldasso – ma di un giovane dalle grandi potenzialità, che dovrà inserirsi in fretta, sotto la sapiente guida di Jasmin Repesa, ma se ne parlerà la settimana prossima, contro Trieste dovrà cercare di tirare fuori li meglio da quello che ha a disposizione, Buon Natale.

LA TREDICESIMA GIORNATA IN PILLOLE

Niente partita natalizia in questo 2020, dopo il derby bolognese andato in scena a Natale 2019, e anche a Santo Stefano si giocherà una sola partita, l’anticipo tra Reggio Emilia e Cantù. Torna però l’appuntamento a mezzogiorno, quando Sassari cercherà di fermare la rimonta di Brescia, sempre vincente dall’arrivo di coach Buscaglia, anche se il big match è sicuramente quello delle 17,15 tra la Virtus e Milano, che sarà visibile anche su Rai 2, in contemporanea con la sfida tra Varese e Treviso, alle 18, la Fortitudo si giocherà l’ultima chance per approdare alle Final Eight ospitando Venezia, in una tredicesima giornata che si chiuderà alle 20 con la partita tra Cremona e Brindisi, ad osservare il turno di riposo sarà Trento.

I PROSSIMI TURNI DELLA CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO

Mercoledì 30 dicembre – ore 18.15:

Segafredo Bologna – Carpegna Prosciutto Pesaro

 

Domenica 3 gennaio – ore 18:

Armani Milano – Carpegna Prosciutto Pesaro

 

Domenica 10 gennaio: ore 18:

Carpegna Prosciutto Pesaro – Germani Basket Brescia

2 Commenti to “Carpegna Prosciutto, domenica con Trieste altro esame di maturità”

  1. Mauro Ceccarelli scrive:

    Buonasera Davide

    ho visto Bortolani diverse volte a Legnano due stagioni fa: gran mano e sfrontato nella maniera giusta. Non sarebbe male per la nostra Pesaro e Repesa può farlo crescere tanto.
    Buon 2021 e grazie per i suoi articoli che leggo sempre volentieri quassù in Lombardia.
    Mauro Ceccarelli

  2. mauro scrive:

    buonasera Davide
    le sarei grato se non pubblicasse il mio messaggio: volevo solo salutarla e ringraziarla per il suo lavoro

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>