Osservatorio Epidemiologico Marche: variante inglese nel 58% dei campioni analizzati in regione

di 

4 marzo 2021

coronavirusANCONA – “Dall’ultima estrazione random settimanale compiuta e’ emerso che la presenza della variante inglese e’ prevalente nei campioni analizzati: nel 58% a livello regionale rispetto al 54% a livello nazionale”. Lo spiega alla Dire il direttore dell’Osservatorio epidemiologico della Regione Marche Marco Pompili che tiene costantemente monitorato l’andamento della situazione epidemiologica nelle Marche. “L’incidenza regionale della variante inglese e’ piu’ alta rispetto alla media nazionale ma rispetto alle settimane scorse la forbice tra dato regionale e nazionale si e’ persino assottigliato- continua Pompili-. Le altre varianti? Secondo l’estrazione dell’ultima settimana abbiamo il 4,8% di casi di variante brasiliana. La variante inglese e’ molto presente nella provincia di Ancona ma anche in diverse aree del maceratese e nell’ultima settimana ci sono stati alcuni casi anche in provincia di Pesaro Urbino e Ascoli Piceno”. Pompili ribadisce la sua fiducia nel sistema sanitario regionale. “Come ripeto da diverse settimane la situazione epidemiologica e’ complessa- conclude- si registra un’incidenza molto forte a livello nazionale e in alcune Regioni con diversificazioni a livello territoriale. Fatta questa premessa devo dire che la macchina sanitaria della nostra Regione ha le capacita’ e le competenze per resistere e mettere in campo tutte le azioni necessarie per uscire da questo periodo cosi’ lungo e difficile”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>