Vaccini, da sabato si raddoppiano gli spazi alla Celletta con la palestra di via Pasolini

di 

9 marzo 2021

 

50980818_mXIs5M1WWklBNoHaZolE3sGz2oMHHqhGJzUXPmC53AYPESARO – Raddoppiano le sedi pesaresi per la vaccinazione anti Covid-19 perché «così non va» come sottolinea il sindaco Matteo Ricci prima di aggiungere: «L’avevamo già detto ad Asur e Regione: sono necessari, da subito, più punti per garantire che il servizio sia svolto in sicurezza. Per questo, da sabato 13 marzo, “sdoppieremo” la location di Celletta aggiungendo agli spazi del Monaldi quelli della palestra, in attesa che l’Asur attivi le altre sedi che abbiamo già indicato».

Gli over80 residenti nell’ATS1 (Pesaro, Gradara, Gabicce, Tavullia, Montelabbate, Vallefoglia, Mombaroccio), che hanno prenotato il servizio saranno quindi suddivisi tra il centro sociale Monaldi e la palestra di Celletta.

L’impianto di 420mq è in via P. Pasolini 7, nel Quartiere 2, a 300 metri dal centro sociale Novecento: «Un luogo che ci permetterà di far attendere gli over80 e i loro accompagnatori in spazi adeguati, sicuri e areati» aggiungono Enzo Belloni, assessore all’Operatività e Mila Della Dora, assessore con delega alla Salute.

L’Amministrazione ha deciso di intervenire nell’organizzazione del servizio di vaccinazione in attesa che l’Asur attivi ulteriori 2 aree tra cui quella di 1500 mq interna all’Iper Rossini, «struttura che ci è stata messa a disposizione gratuitamente» perché, «come abbiamo già sottolineato, sono necessari 1 punto ogni 40mila abitanti, esattamente ciò che indica il Dl sostegno del governo Draghi. Avere un unico luogo per fornire il servizio agli over80 di Pesaro e dei comuni della Valle del Foglia crea problemi organizzativi» conclude il sindaco.

Come prenotarsi.

Prenotazioni sul sito https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it o telefonicamente al numero verde 800.00.99.66. QUI per scaricare i moduli di consenso.

È possibile prenotarsi anche recandosi nelle farmacie comunali o con il supporto telefonico dei centri sociali di Pesaro.

Nell’operazione saranno impegnati medici e infermieri dell’Asur e Protezione Civile.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>