Occupazione suolo pubblico, il Comune azzera per sei mesi il canone a bar, ristoranti e ambulanti

di 

23 marzo 2021

Riccardo Pozzi e Francesca Frenquellucci

Riccardo Pozzi e Francesca Frenquellucci

PESARO – Esenzione di 6 mesi del canone patrimoniale per l’occupazione suolo pubblico. Lo annuncia l’Amministrazione comunale che presenta l’importante novità e ulteriori iniziative pensate per agevolare gli esercenti di Pesaro nel pagamento del nuovo Canone Unico Patrimoniale.

«Abbiamo previsto un intervento su più linee destinato ai soggetti con licenza di somministrazione alimenti e bevande – sottolinea Riccardo Pozzi,assessore al Rigore -. I titolari di bar, ristoranti, ma anche gli ambulanti, in pratica, non dovranno pagare il canone di occupazione per i primi 6 mesi del 2021».

Non solo, le attività commerciali indicate, potranno liquidare i pagamenti entro il 31 maggio 2021, anche a rate (maggio, luglio, settembre). «A novembre avevamo deciso di prorogare i termini della scadenza da gennaio a marzo. Data che ora rinviamo di altri 2 mesi. Questo consentirà di dare respiro agli esercenti della città ed eviterà loro di pagare somme inesatte» aggiunge Francesca Frenquellucci, assessore con delega alle Attività economiche.

L’altra linea di supporto attivata dal Comune riguarda l’ampliamento del suolo pubblico occupato che sarà conteggiato solo per il 30%. «Ad esempio un locale che ha chiesto un’ulteriore area pubblica rispetto quella solitamente utilizzata per i tavoli all’aperto, dovrà pagare solo metà anno e riceverà uno sconto del 70% sull’importo per il suolo aggiuntivo sfruttato da luglio a dicembre 2021» precisa Pozzi.

È una «spinta a utilizzare il più possibile gli spazi all’aperto, appena sarà possibile. L’Amministrazione sta cercando di spalmare i suoi interventi rivolgendoli a tutte le categorie: dopo la quarta distribuzione di Buoni spesa, che ripartirà domani e che coinvolgerà decine di esercenti che potranno accogliere i voucher, torniamo a dare un sostegno ai bar e ristoranti penalizzati dalle chiusure di queste settimane».

Altra novità riguarda la parte del Canone Unico Patrimoniale inerente la concessione, autorizzazione ed esposizione pubblicitaria. Anche in questo caso il pagamento è stato posticipato dal 31 marzo al 31 maggio 2021. Previsto il pagamento rateale (maggio, luglio, settembre, novembre).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>