Rette di nidi e scuole infanzia, presentati in Consiglio gli interventi del Comune a sostegno delle famiglie

di 

30 marzo 2021

PESARO – Interventi a sostegno delle famiglie, sicurezza, piste ciclabili, varianti “sostenibili” al PRG e progetti di valorizzazione e tutela di aree di valore della città: questi i temi al centro del Consiglio comunale di lunedì 29 marzo.

INTERROGAZIONI E INTERPELLANZE 

Primo argomento trattato dal Consiglio è stato affrontato durante l’interrogazione presentata da Emanuele Gambini (Prima c’è Pesaro), a firma anche di Giulia Marchionni (Prima c’è Pesaro) e Michele Redaelli (Forza Italia) sugli “Orti Giuli”. Con il documento i consiglieri hanno chiesto “quanti e quali interventi sono previsti nel breve periodo per l’intera zona; a chi compete la pulizia e la manutenzione dell’area esterna (parcheggio) e quante volte viene eseguita; quale tipo di manutenzione viene fatta nelle parti interne del parco Orti Giuli”. Enzo Belloni, assessore all’Operatività, ha detto: «Abbiamo affidato l’incarico allo studio dell’architetto Claudia Marini che sottoporrà alla commissione, alla giunta e al sindaco idee progettuali e indicazioni. Per la pulizia delle aree esterne, in particolare quella del parcheggio, la competenza è di Marche Multiservizi, che stiamo stimolando per incentivare i passaggi visto che si tratta di un’area molto frequentata. L’area interna degli Orti Giuli è gestita, sia per le aperture, sia per le pulizie, dalla cooperativa sociale T41B, presente sul posto tre pomeriggi a settimana con tre unità (un tutor e due lavoratori); la loro attività si pone come strumento d’inserimento nel mondo del lavoro. Ricordo che nell’area è compreso l’Osservatorio Valerio per il quale il Comune si è aggiudicato un finanziamento importante, stiamo procedendo con la gara». «C’è grande attenzione per questo luogo – conferma Belloni -, che è stato inserito nella progettualità del Comune con il bando Rigenerazione Urbana in quanto inserito nell’asse strategico che coinvolge il San Benedetto e la biblioteca San Giovanni».

Francesca Frenquellucci, assessore all’Innovazione, ha risposto all’interrogazione presentata dai consiglieri di Forza Pesaro #ungranbelpo’ Petretti, Iacopini, Amadori, Nobili e Pandolfi sulla “Denominazione di un’area di circolazione, ovvero di altro luogo o area pubblica (parco, giardino, rotatoria, bosco etc.) alla Memoria dei Caduti di Nassirya“. «Abbiamo già richiesto la delibera di giunta con cui sceglieremo il luogo più idoneo: o un’area verde, o un cortile o un edificio come prevede il nuovo Regolamento della Toponomastica votato in consiglio il 15 febbraio. Entro 90 giorni dedicheremo uno spazio di Pesaro ai “Fedeli e coraggiosi interpreti del nostro impegno al servizio della collettività” per riprendere le parole del presidente Mattarella».

Ancora l’assessore Frenquellucci, ha risposto all’interrogazione del consigliere Emanuele Gambini, ad oggetto il chiosco nel parcheggio di via Togliatti (campo sportivo di Villa San Martino). «Si tratta di un posteggio isolato, il cui permesso è stato rilasciato per la prima volta nel 1993. Prima si trovava in viale Varsavia (Baia Flaminia), con Delibera di Giunta n° 95 del 14/05/2019 è stato stabilito il trasferimento di posteggio considerato che questa attività rende anche un servizio alle strutture sportive (tanto che è stato contattato anche il gestore del campo sportivo per il posizionamento). Si specifica inoltre, che trattasi di posteggio isolato con mezzo attrezzato e targato, provvisto di NIA Sanitaria. Il pagamento è quello della Tosap. La concessione è decennale».

palazzo comunale facciata comuneÈ stata l’assessore alla Sostenibilità Heidi Morotti a rispondere poi all’interpellanza del consigliere Gambini sulle “Agevolazioni e gratuità per proprietari di veicoli elettrici e ibridi“. Il consigliere ha chiesto alla Giunta se «intende rinnovarle ed estenderle ai residenti che hanno acquistato veicoli elettrici e ibridi intestati a società di lavoro». Morotti ha precisato che «la delibera di giunta 236 del 3 novembre 2020 ha prorogato le agevolazioni fino a tutto il 31 dicembre 2022. L’Amministrazione ha inoltre invitato Pesaro Parcheggi, con una Pec inviata l’11 febbraio 2021, a estendere la gratuità della sosta ai veicoli elettrici-ibridi intestati a società. Azioni che ci permettono di incentivare la mobilità sostenibile nel territorio comunale».

PROPOSTE DI DELIBERAZIONE 

Approvata all’unanimità la delibera sul “completamento della ciclovia Adriatica“. Enzo Belloni, assessore all’Operatività, ha spiegato che quello oggetto di delibera è il «tratto compreso tra via Liri e la ferrovia, area che ha richiesto l’acquisizione di alcuni frustoli di terreno per poter permettere il passaggio dell’infrastruttura. Il finanziamento complessivo dell’intervento, previsto nel Programma triennale delle opere pubbliche 2021-2023, è di 921.705,45€ di cui 293.928,11€ di finanziamento dell’Amministrazione comunale. È un’opera strategica che permetterà di collegare Vismara a Torraccia e congiungerli al centro storico».

Si è poi passati alle delibere di urbanistica. La prima ha affrontato il tema del costruire sul costruito. «Siamo al secondo passaggio in Consiglio di una delibera – spiega l’assessore Andrea Nobili -, che prevede il passaggio di aree edificabili a verdi, per ridurre il consumo di suolo e del carico urbanistico. Sette le aree interessate: il parco del Cuneo Verde, strada della Romagna loc. Colombarone, SS16 loc. Cattabrighe, Area produttiva lungo la Montelabbatese in via delle Regioni, strada dei Guazzi loc. Santa Maria dell’Arzilla (2 aree), strada S. Egidio loc. Novilara».

Tra gli interventi, quello di Michele Redaelli (Forza Italia), che ha invita a riflettere su un momento «nel quale diversi privati rinunciano ad un bene, perché non ne vedono realizzazione positiva in futuro». Poi Carlo Rossi (Pd): «Siamo difronte ad un problema per tutto il territorio, insieme cerchiamo di fare sempre gli interessi per la città, considerando anche i cambiamenti che può prevedere il futuro». Delibera approvata all’unanimità.

Passa con 28 voti favorevoli, 1 astenuto e i 3 voti contrari dei consiglieri M5S la variante urbanistica (art. 8 d.p.r. 160/2010) per la realizzazione di un nuovo porticato (incremento volumetrico) con soprastante terrazza praticabile a servizio del bar-edicola Cafè Journal in variante allo strumento urbanistico – piazzale della Libertà 5. L’assessore Nobili ha sottolineato che «avere un’attività senza uno spazio per tavoli interni era un peccato per un locale sito in una zona tra le più belle di Pesaro. Vigileremo sulla corretta e adeguata costruzione del manufatto, che anticipo sarà in vetro».

Dallasta (Lega): «Intervento importante che consentirà a tale attività di lavorare anche durante l’inverno. Spero ci sia un vincolo alla destinazione d’uso che si protragga nel tempo, per almeno per 10 anni.

Lugli (M5S): «Dobbiamo tener conto degli interessi di tutta la città. Autorizzare questo intervento potrebbe avere un effetto domino e facilitare altre richieste a cui sarebbe poi difficile dar riscontro negativo».

MOZIONI 

L’assise è poi passata a valutare le mozioni. A partire da quelle presentate con carattere d’urgenza.

Con 11 favorevoli, 19 contrari e 1 astenuto è stata respinta la mozione presentata dai consiglieri G. Marchionni, E. Gambini, Redaelli, Andreolli, Totaro, Marchionni, Biagiotti, Dallasta e Malandrino sulla “Sospensione delle rette scuole d’infanzia e nidi comunali emergenza Covid-19 2021“.

L’assessore alla Crescita Giuliana Ceccarelli ha precisato: «In questo anno di pandemia l’Amministrazione ha cercato sempre di far fronte alle emergenze sia pedagogico-didattiche – continuando a mantenere i contatti con bambini e famiglie – sia di ascolto delle esigenze e richieste delle famiglie. Nel 2020 ci siamo attivati con tempismo per la riduzione delle tariffe di nidi, scuole dell’infanzia comunali, mensa scolastica e trasporti (infanzia statale e primaria): da marzo a giugno 2020 abbiamo azzerato tutte le rette e, in questo ultimo mese del 2021, abbiamo previsto una riduzione proporzionale ai giorni di chiusura a partire dal 10 marzo». Nello specifico, «considerato che nella scuola primaria si pagano solo i pasti consumati, per le giornate di marzo il problema si pone solo per le quote del nido e quelle fisse della scuola dell’infanzia, oltre alla quota trasporto. Si tenga presente che questa volta i plessi sono rimasti aperti per i bambini con disabilità e con bisogni educativi speciali».

«Poiché la chiusura ha comportato minori servizi erogati, il saldo tra minori entrate e minori spese 64.000 euro, somma che sarà coperta, nel bilancio comunale, con le risorse stanziate per il fondo anti covid-19» ha aggiunto l’assessore nel ricordare come l’Amministrazione «continui, a fare la sua parte nella piena consapevolezza che la vicinanza ai bambini e il sostegno alle famiglie rappresentino il cardine del progetto comunale, basti pensare ai bonus Spesa e ai bonus Bambini, la distribuzione delle mascherine e l’operazione dello screening #scuolesicure, che seppure non condivisa dalla minoranza, sembra trovare una sponda addirittura nel Governo».

Il decreto “Sostegni” del 22 marzo ha «previsto fondi alle scuole statali per attività inerenti alla somministrazione facoltativa di test diagnostici alla popolazione scolastica, ad attività di tracciamento dei contatti nell’ambito dell’indagine epidemiologica». Per quanto riguarda i contributi alle scuole paritarie, l’assessore ha ricordato «il Protocollo già siglato che prevede un contributo annuale alle 5 scuole paritarie di 100mila euro. Le perdite dello scorso anno sono state ampiamente recuperate a seguito dei finanziamenti statali, regionali e comunali erogati. Se le chiusure continueranno l’Amministrazione farà la sua parte, come sempre».

Nobili (Forza Pesaro #ungranbelpo’): «La mozione arriva con un anno di ritardo. Necessario sollecitare la Regione».

Conti (Misto): «La mozione è superata ma apre a un tema importante: aiutare le famiglie con bimbi 0-6 anni con genitori che svolgono lavoro agile».

Marchionni (Prima c’è Pesaro): «Non credo ci sia nulla di deplorevole nel suggerire un impegno comune nel sostenere le famiglie. La Regione si sta muovendo, pensiamo al bando per i tablet che darà grande supporto ai ragazzi in Dad».

Vanzolini (M5S): «L’Amministrazione ha fatto tanto e bene, ma assicurarci che si prosegua in tal senso è doveroso».

Respinta con 20 voti contrari e 11 favorevoli la mozione urgente presentata dal consigliere Daniele Malandrino. Il capogruppo Fratelli d’Italia ha proposto un documento per «l’installazione di un impianto di illuminazione nel parco della Resistenza», in questo modo «la zona sarebbe più facilmente controllabile», l’intervento «sarebbe un forte deterrente ai male intenzionati» e «metterebbe in risalto la scultura e il parco stesso».

L’assessore Riccardo Pozzi, con delega alla Sicurezza, ha precisato: «Il consigliere parla del Parco della Resistenza ma in realtà è solo il monumento a essere chiamato così. È una questione di sostanza perché l’area in oggetto è un triangolo verde che difficilmente si presta a essere vissuto dai pesaresi per il suo essere un crocevia». Pozzi ha poi elencato gli interventi di sicurezza integrata predisposti: «Il 20-21 gennaio 2021 è stata potenziata sia l’illuminazione diretta (installati 4 punti luce a led), sia indiretta (con una pulizia straordinaria del verde che ha reso la zona “illuminata a giorno”). Con Aspes e con il centro operativo, abbiamo inoltre provveduto a ulteriori sfalci e alla sistemazione del monumento, interventi condivisi con Legambiente e Anpi». Inoltre «è stata ammodernata la telecamera di videosorveglianza già esistente – e collegata sia con polizia locale, sia con la squadra mobile – e fatto un sopralluogo con una delle società che gestiscono il servizio per procedere all’installazione di altre 3 videocamere “di contesto” (che monitorano il sottopasso di porta Cappuccina e l’area del monumento alla Resistenza) prevista dopo Pasqua».

A chiudere il Consiglio è stata infine l’approvazione, con 28 voti favorevoli e 1 astenuto, della mozione emendata (dal consigliere E. Gambini) e presentata dal consigliere Stefano Mariani (Il Faro) per la “Costituzione di un Accordo di programma per manutenere e valorizzare la strada Panoramica del San Bartolo”.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>