Và all’asta a Firenze una bacchetta da direttore d’orchestra appartenuta a Gioachino Rossini

di 

14 aprile 2021

FIRENZE – Dal 19 al 21 aprile 2021 la Gonnelli Casa d’Aste di Firenze inaugura la stagione 2021 con un’asta dedicata a Grafica e Libri. Nelle tre giornate d’asta saranno messi all’incanto oltre 1300 lotti pubblicati in 2 cataloghi dedicati e suddivisi in sei sessioni d’asta.  Fra i cimeli in vendita anche una bacchetta da direttore d’orchestra appartenuta a Gioachino Rossini. Andrà all’asta martedì 20 aprile alle ore 14.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

SCHEDA LOTTO 812: Un prezioso cimelio rossiniano

‘BAGUETTE DE CHEF D’ORCHESTRE’ APPARTENUTA A GIOACHINO ROSSINI, DONO DEL COMUNE DI PASSY. ANTERIORE AL 1868

Bacchetta da direttore d’orchestra. Impugnatura in avorio intarsiato in ebano e madreperla, con terminali in argento cesellato. Corpo in ebano con intarsi in madreperla e puntale in avorio. Placca in argento sagomato, con le iniziali G[ioachino] R[ossini] finemente cesellate e la scritta Passy incisa. Dimensioni della bacchetta: lunghezza 380 mm – Diametro 15/10 mm. Bacchetta conservata in astuccio contenitore rigido in pelle nera goffrata, con interno sagomato a misura e un’etichetta novecentesca, dattiloscritta a inchiostro rosso: “Bacchetta di Rossini donata dal Comune di Passy”. Dimensioni del contenitore: 430x30x20 mm.

Rossini trascorse gli ultimi anni di vita a Passy – cittadina oggi inglobata nell’elegante XVI arrondissement di Parigi – non lontano dal Bois de Boulogne che il compositore amava. Questa bacchetta fu un prezioso omaggio della città a Rossini. Si ringrazia il Dott. Sergio Ragni.

BASE D’ASTA

EUR 1.500,00

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>