Pedoni e automobilisti, una sfida a chi fa peggio in strada e nei parcheggi

di 

17 aprile 2021

PESARO – Non è vero che pu24.it prende di mira solo i ciclisti poco educati. Siamo convinti che tutti debbano rispettare le regole della convivenza civile, a partire dalle norme del Codice della Strada. In strada non ci sono solo ciclisti irrispettosi. Anche pedoni e automobilisti fanno la loro cattiva parte.
Vi offriamo una rassegna di comportamenti non solo maleducati, anche pericolosi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I pedoni invadono la pista ciclabile
Le norme prescrivono che, in presenza di un marciapiede, i pedoni non possano camminare all’interno di una pista ciclabile. La foto che vi mostriamo, scattata alle ore 12 di venerdì 16 aprile in Viale Trieste, zona spiaggia di ponente, è emblematica: due giovani camminano sulla corsia di destra, obbligando un ciclista a invadere l’altra corsia. In caso di incidente, a pagare il conto sarebbero state le camminatrici. Molti pedoni ignorano l’articolo 190, comma 1, del Codice della Strada: 1. I pedoni devono circolare sui marciapiedi, sulle banchine, sui viali e sugli altri spazi per essi predisposti; qualora questi manchino, siano ingombri, interrotti o insufficienti, devonocircolare sul margine della carreggiata opposto al senso di marcia dei veicoli in modo da causare il minimointralcio possibile alla circolazione. Sarà meglio rispettarlo per non danneggiare i ciclisti e non finire nei guai.
Il sorpasso folle dell’automobilista ecologico
Sembra che avere a disposizione un’automobile elettrica consenta a chi la guida di fare ciò che gli pare. È quando ha pensato chi, poco prima delle ore 10 di venerdì, ha visto una Tesla bianca con targa recentissima compiere un sorpasso pericolosissimo poco prima del bivio tra Strada dei Colli, Via Lombroso e Panoramica Ardizio. Un sorpasso effettuato in una zona con il limite di veloce di 30 km all’ora e con il divieto di superare altri veicoli. Poco dopo, l’automobilista è giunto all’incrocio tra la Via Flaminia, Via Kennedy e Via Fratti. Un incrocio regolato dal semaforo. Il rosso è scattato poco prima che arrivasse la Tecla, seguito dalla freccia verde per autorizzare la svolta a sinistra. Chi era alla guida della Tesla ha ignorato il rosso e proseguito verso il centro. La Tesla sarà anche ecologica, ma chi era al volante è un incivile.
Automobilista parcheggia nel posto riservato alle mamme
Il terzo episodio che vi raccontiamo è la fotografia del peggio che possiamo essere. Sono le ore 19,40 di giovedì 15 aprile, area parcheggio esterno, lato mare, del centro commerciale Miralfiore. La zona di sosta, come mostrano i cartelli, è riservata alla mamme in dolce attesa e a quelle con bebè. Un automobilista arriva da Via Costa, entra contromano e parcheggia nel posto riservato alle mamme. Che gli importa dei cartelli, lui è il padrone del mondo… incivile.
Contromano al San Decenzio
Circa 10 ore prima, nel parcheggio San Decenzio da tempo diventato una giungla, in pochi minuti contiamo diverse auto che ignorano la segnaletica, vanno contromano e rischiano di provocare un incidente. Una questione che pu24.it ha segnalato più volte, ma di interventi dei vigili urbani neppure l’ombra. Come pure per i controlli sulle strisce pedonali che dal parcheggio conducono all’entrata principale del cimitero. C’è l’obbligo, puntualmente inosservato, di rispettare il limite dei 30 kmh, ma attraversare senza essere investiti e come fare Bingo.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>