Fano Rugby applaude alla conferma di Roberto Ciavaglia come consigliere del Comitato Rugby Marche

di 

26 aprile 2021

Comitato Marche RugbyFANO – Il Fano Rugby alza i calici per brindare alla plebiscitaria conferma di Roberto Ciavaglia come consigliere del Comitato Rugby Marche, uscito profondamente rinnovato dopo l’assemblea elettiva tenutasi l’altro giorno presso la sede del CONI ad Ancona. Il cinquantaquattrenne fanese, responsabile del settore minirugby del sodalizio rossoblù, è infatti l’unico superstite del precedente mandato. La bontà del lavoro da lui svolto e l’apprezzamento nei suoi confronti sono testimoniati dal 94,7% delle preferenze ottenute tra le 20 società aventi diritto al voto, un risultato personale che lo ha reso il più gettonato dei nuovi eletti per il prossimo quadriennio di rappresentanza marchigiana della Federazione Italiana Rugby. A presiederla sarà Vittorio Petretti, sessantatreenne beneventano di nascita e pesarese d’adozione, che oltre a Ciavaglia nel consiglio avrà l’anconetano Franco Stazio, l’ascolano Emidio Forlini ed il maceratese Francesco Ciotti. <Confidavamo in un buon risultato per Roberto perché è una persona che merita tanto e che riscuote ovunque grande stima, ma sinceramente non potevamo immaginare un simile consenso – commenta visibilmente compiaciuto il presidente del Fano Rugby Giorgio Brunacci – Siamo quindi molto contenti per lui ed orgogliosi per il suo straordinario successo, che potrebbe garantirgli la vice-presidenza nel nuovo direttivo regionale. Gli facciamo quindi i complimenti e gli rivolgiamo un grosso in bocca al lupo, che estendiamo anche al neo eletto presidente Vittorio Petretti. Ci fa davvero piacere che alla guida del Comitato Rugby Marche ci sia Vittorio, che vanta un bagaglio d’esperienza notevole ed ha dimostrato nel tempo di saperlo mettere a disposizione del movimento rugbistico. A lui mi lega poi anche un’amicizia, nata proprio sui campi di rugby>. In casa Fano Rugby continuano intanto le riflessioni circa la ripresa della cosiddetta attività agonistica facoltativa per la prima squadra, che nel caso andrebbe a partecipare ad un campionato di C1 piuttosto ridimensionato non essendo prevista una vera e propria classifica e con l’obbligo di serrati controlli Covid attraverso i tamponi. I ragazzi allenati da Walter Colaiacomo, a capo di uno staff tecnico che comprende gli stretti collaboratori Franco Tonelli ed Andrea Nucci, proseguono però la loro preparazione a prescindere dalla decisione finale e con essi pure le altre formazioni della numerosa famiglia rossoblù. Quelle di interesse nazionale, ovvero anche Under 14, Under 16, Under 18 e Femminile, dal 9 maggio potranno iniziare a sostenere amichevoli o allenamenti congiunti con altri club, mentre minirugby e Old avranno ora l’opportunità di effettuare allenamenti collettivi fra di loro con la possibilità di contatto.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>