Fano, ecco il Carnevale E-statico con i nuovi carri dedicati a Dante

di 

14 maggio 2021

IMG_3206FANO – Ci sarà anche il Carnevale quest’anno nell’estate fanese. Dal mare al centro storico i carri animeranno le serate di fine agosto con un unico comune denominatore: Dante. E’ infatti al poeta fiorentino, nel settecentesimo anniversario della sua morte, che sono stati dedicati i bozzetti dei nuovi carri che verranno realizzati per l’occasione.

Bozzetti che sono stati giudicati dal consiglio direttivo dell’Ente Carnevalesca insieme all’assessore Etienn Lucarelli e che hanno visto come più votato “Fosforil” di Mauro Chiappa, al secondo posto “Lasciate ogni speranza a voi che…tirate” di Luca Vassilich, al terzo “L’Amor perduto…la perdizione” di Matteo Angherà, al quarto “L’ignavo Gna fa” di Anna Mantovani e al quinto “Le Divine Vacanze Fanesi” di Isotti-Palamoni.

I primi tre classificati saranno quindi i protagonisti, insieme all’ex carro del Pesce Azzurro oggi trasformato da Mauro Chiappa in “Carnevale di fano story” e al carro del Comune di Gradara dedicato a Paolo e Francesca, dei due fine settimana del 21 e 22 e del 28 e 29 agosto dedicati al “Carnevale E-statico”. Non sarà presente durante il Carnevale ma sempre dedicato a Dante è il carro del Liceo Nolfi-Apolloni su cui si inizierà a lavorare insieme agli studenti proprio durante i mesi estivi.

Sabato 21 e domenica 22 agosto il Carnevale si svolgerà in Sassonia. All’anfiteatro Rastatt verrà posizionato il carro di Gradara mentre all’altezza del centro anziani di viale Adriatico stazioneranno, uno di fronte all’altro “Carnevale di Fano story” e “Fosforil”. Stessa posizione anche per “Lasciate ogni speranza a voi che…tirate” e “L’Amor perduto” all’altezza della pista di pattinaggio. I carri saranno posizionati frontalmente per creare spazio per la platea che potrà assistere agli spettacoli.

Sabato 28 agosto la manifestazione si sposterà in centro storico con una grande caccia al tesoro mentre domenica 29 si ripeterà la stessa formula già adottata in Sassonia con la seguente logistica: al Pincio ci saranno “Lasciate ogni speranza a voi che…tirate” e “L’Amor perduto…la perdizione”, in via Cavour “Fosforil” ed in piazza XX Settembre il carro del Comune di Gradara. Previsto allestimento carnascialesco anche in piazza Costanzi, piazza Andrea Costa e nella zona del Pino Bar.

Abbiamo cercato in tutti i modi di non fermare il Carnevale – spiega la presidente della Carnevalesca Maria Flora Giammarioli – sia perché la manifestazione fino ad oggi non ha mai avuto una battuta d’arresto sia per garantire continuità di lavoro a tutte le maestranze che con la loro professionalità ci permettono di mantenere viva un’importante tradizione per la nostra città”.

Come Amministrazione abbiamo sostenuto questa manifestazione – aggiunge l’assessore al Turismo Etienn Lucarelli – perchè in un momento così difficile e delicato, eventi così importanti possono essere utili per promuovere la nostra città, dare linfa al turismo e aiutare le attività economiche”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>