F.1 a Montecarlo vince Verstappen davanti alla Ferrari di Sainz con Leclerc “spettatore forzato” 3° Norris, delusione Hamilton 7°

di 

23 maggio 2021

Verstappen vince al traguardo di Montecarlo

Verstappen vince al traguardo di Montecarlo

MONTECARLO (Monaco)- Vittoria perentoria di Max Verstappen che si va a prendere la testa del Mondiale per la prima volta in carriera, secondo uno stupendo Carlos Sainz al primo podio suo con e per la Ferrari 2021.Terzo un grande Lando Norris, che porta la McLaren ancora in alto e salva il terzo posto nel costruttori rispetto alla Ferrari.  Ma il “ dramma” lo ha vissuto Leclerc, la Ferrari  ed il “popolo rosso “, dopo la toccata pesante di ieri post conquista della pole, gli uomini del Cavallino ispezionata in ogni sua parte la SF21 del monegasco, convinti che tutto fosse a posto, hanno mandato in pista la Rossa # 16 per scattare dalla sensazionale pole.  Invece purtroppo la monoposto di Leclerc ha palesato problemi al semiasse posteriore, con conseguente ritiro dalla griglia e come si è visto in diretta tv grande delusione per tutti. Ora viene da chiedersi i tecnici della Ferrari hanno sbagliato qualcosa nell’ispezione della monoposto? Oppure purtroppo la mancanza, come accadeva anni fa di fare un warm-up mattutino, ha impedito di riscontrare il problema? Comunque la si possa pensare l’unica cosa certa è che Leclerc, con il suo errore di ieri, è l’unica persona alla quale se si vuole si può  imputare la responsabilità di questa amara vicenda. Peccato perchè anche se Verstappen è sempre un osso duro, con la bella gara di Sainz ed il ritiro “ assurdo” di Bottas, oggi si potevano avere due Ferrari sul podio, poi in che ordine rimane solo argomento di discussione per i posteri. Ma oggi si è consacrato anche un giovane di cui già si parla da tempo e ne sentiremo parlare senz’altro a lungo: Lando Norris, che oltre ad umiliare con il doppiaggio il suo quotato compagno Ricciardo, ha contenuto il ritorno del coriaceo Sergio Perez che comunque con il suo piazzamento ha permesso alla Red Bull di scavalcare nel Costruttori la Mercedes, cosa che non accadeva da anni.

I complimenti del deluso Leclerc al compagno Sainz

I complimenti del deluso Leclerc al compagno Sainz

TOP TEN- Chi esce da Montecarlo senza nessuna “fiche” da incassare al banco del Casinò è la Mercedes ed i suoi due piloti. Bottas in seconda posizione nelle fasi iniziali, è stato vittima di un inconveniente al cambio gomma, quando il bullone della anteriore destra non si svita ed il finlandese, oggi in “ modalità Hamilton” è costretto al ritiro. Peggio per un Hamilton che fin dal venerdì e fino ad oggi, è parso scordarsi chi è, giro veloce a parte, con un discreto nervosismo nei confronti della scelta delle strategie, vorremmo essere una “mosca” per sentire il breafing post gara nel Motorhome Mercedes. Un settimo posto amaro per Hamilton, con sorpasso da parte di Verstappen in classifica. Detto di Perez , quarto dopo una rimonta dal nono posto in griglia, Al quinto posto si rivede finalmente il campione Sebastian Vettel. Una grande gara sul circuito dove chi sa guidare può fare la differenza ecco il risveglio del tedesco, con una gara fatta anche di cattiveria con un sorpasso, grazie ad un pit stop azzeccato ai danni di Hamilton, contenendo poi il ritorno di Gasly e del sette volte iridato. Gasly appunto sesto, grande anche oggi il francese che continua a dare soddisfazioni all’ Alpha Tauri, tenere dietro Lewis Hamilton incattivito non è da tutti, e l’alfiere della ex Minardi lo ha fatto non solo grazie ai sorpassi difficili a Monaco, ma con autorità. Dietro Hamilton ottavo è un ancora un  consistente Lance Stroll, oggi le ha “prese” da Vettel, ma comunque il “figlio del padrone” ha dimostrato ancora di essere anche un pilota. Nono posto per l’Alpine di Ocon, il francese piano, piano, inteso come velocità si ritrova in zona punti ed è tutto oro per la ex Renault, o meglio per la Renault con il nuovo nome, visto il brutto week end di Alonso. Chi ha subito la “lentezza” di Ocon e le difficoltà di sorpasso è stato il nostro Antonio Giovinazzi ,autore comunque di una grande gara con la Alfa-Sauber. Il pilota di Martina Franca ripete la posizione di ieri in griglia, ma come velocità se non si fosse trovato l’ostacolo Ocon, che comunque ha fatto la sua gara, avrebbe potuto senz’ altro puntare più in alto.

Fra quindici giorni il “Circus” della F.1 si sposta a Baku , un’altra pista quella della capitale dell’ Azerbaigian, che ha riservato spesso sorprese nella sua pur breve presenza nel campionato. Senz’altro ci sarà la reazione di Hamilton, come anche Verstappen tenterà di salvare la sua posizione. E la Ferrari? Mah l’ importante per il Cavallino è tentare il sorpasso alla McLaren, magari con un altro podio, troppo? Vedremo il morale pare esserci, vediamo se anche la SF21 è pronta per regalare altre soddisfazioni.

Vola verso il podio Lando Norris con la sua McLaren

Vola verso il podio Lando Norris con la sua McLaren

ORDINE DI ARRIVO GP DI MONTECARLO

  1. VERSTAPPEN -RED BULL
  2. SAINZ-FERRARI
  3. NORRIS-McLAREN
  4. PEREZ- RED BULL
  5. VETTEL- ASTON MARTIN
  6. GASLY- ALPHA TAURI
  7. HAMILTON-MERCEDES
  8. STROLL-ASTON MARTIN
  9. OCON -ALPINE
  10. GIOVINAZZI- ALFA ROMEO RACING

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>