Tornano a Pesaro le cene a 50 metri d’altezza. Dinner in the Sky sarà il 30 luglio in Baia Flaminia

di 

26 maggio 2021

107611546_662970070955136_1541258274094116727_nPESARO – Dinner in the sky, il ristorante a 50 metri di altezza che dà ai suoi commensali la possibilità di cenare o degustare un aperitivo sospesi tra cielo e terra, torna nella città di Pesaro, dopo essere stata una delle attrazioni più fotografate e ambite dell’estate 2020. Il 30 e 31 luglio e il 1° agosto 2021 il format farà tappa nella suggestiva cornice di Baia Flaminia, porta naturale del parco San Bartolo. Una location d’eccezione incastonata tra l’azzurro del mare e il verde delle pendici del monte che, grazie alla particolare esposizione a nord-ovest, consente, cosa quasi unica in tutta la riviera, di ammirare nei mesi estivi sia lo spettacolo mozzafiato dell’alba che quello del tramonto sul mare. Quella di Pesaro sarà l’unica data marchigiana del lungo tour estivo di Dinner in the sky, che quest’anno toccherà alcune delle più belle città italiane, da Napoli a Caserta, passando per Benevento, Trani, Giulianova, Lago di Como e Roma-Ostia Lido. Diverse sono le prenotazioni che in queste ore stanno arrivando da parte dei turisti che quest’estate soggiorneranno nei vicini hotel della Riviera romagnola, segno che l’evento è in grado di fungere da ponte tra i due territori grazie al suo forte richiamo. ‘Dinner in the sky’ è il ristorante ad alta quota che ha già lasciato con il naso all’insù il pubblico di tutto il mondo, da Dubai a Londra passando per Las Vegas e Bruxelles, collezionando negli ultimi due anni numeri da record anche in Italia: oltre 3mila biglietti venduti, oltre 13mila followers Instagram, 6mila like su Facebook, 800mila visite sul sito internet. 107554250_662970050955138_7357115671548953762_n

Online (sul sito https://dinnerinthesky.it) è già possibile prenotare un biglietto per una delle delle quattro diverse formule in programma (aperitivo, apericena, cena e after-dinner) con prezzi che vanno da 79 a 159 euro. Riproposto, anche quest’anno, il sodalizio con le eccellenze del territorio marchigiano: a bordo del ristorante sospeso sarà infatti possibile banchettare con gli esclusivi menù preparati preparati dallo Chef Simone Ventresca del rinomato Antico Caffè Soriano di San Benedetto del Tronto. Il carismatico Chef è al suo quarto evento con Dinner in the Sky Italia. Non mancherà come sempre l’intrattenimento per rendere ancora più suggestiva l’esperienza. Massima attenzione per quanto riguarda le misure anti-Covid, sanificazione, igienizzazione e prevenzione del contagio sia a terra che a bordo dell’attrazione. Uno speciale sistema di paratie mobili garantirà il rispetto del distanziamento minimo attorno alla tavola. L’accesso all’attrazione sarà scaglionato con un sistema di turnazione e di gestione delle fasi di afflusso e deflusso che mira a limitare il più possibile le occasioni di contatto. Quello della sicurezza è un aspetto cruciale, sul quale lo staff di Dinner in the Sky Italia ha deciso di investire tanto, per garantire ai propri ospiti un’esperienza appagante ed emozionante ma allo stesso tempo rispettosa delle normative vigenti.

107600858_662970057621804_4038476685616742120_nEsprime soddisfazione Stefano Burotti, concessionario in esclusiva per l’Italia di Dinner in the sky. “Un ringraziamento doveroso va ancora una volta al sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, al vice sindaco Daniele Vimini, all’amministrazione comunale, a Massimiliano Santini, responsabile degli eventi, e a tutti gli uffici comunali e i loro dipendenti, per l’importante lavoro svolto, lo spirito di collaborazione e per la grande fiducia che è stata riposta ancora una volta nei nostri confronti. Un ringraziamento ancora più sentito alla città di Pesaro che fin da subito ha creduto e voluto scommettere sul potenziale e il valore delle nostre iniziative. In questo ultimo anno è nata una bellissima collaborazione, che ha come principale obiettivo quello di promuovere il brand Pesaro nei mercati turistici nazionali e internazionali, offrendo ai visitatori uno spettacolo unico del suo genere che è possibile trovare e vivere solo nelle più grandi metropoli del mondo. Dopo il grande successo di pubblico dello scorso anno, con tanto di inaugurazione alla presenza della cantante Kelly Joyce nella cornice di piazza della Libertà, quest’anno abbiamo deciso di spostarci in una location altrettanto affascinante, capace di coniugare spiaggia e mare con le bellezze paesaggistiche del parco San Bartolo. Il 2021 sarà un anno importante per Dinner in the sky, che ha attivato collaborazioni di grande prestigio e che si prepara a calcare i palcoscenici più blasonati del nostro Paese, a cominciare da Napoli, dove saremo presenti dal 2 al 6 giugno”.

Come funziona Dinner in the sky? 

I commensali arrivano sul posto alcuni minuti prima, accolti delle hostess che ne effettuano la registrazione prima di accompagnarli nella zona ‘hospitality’ per un aperitivo di benvenuto. Successivamente vengono accompagnati due alla volta alla piattaforma dove vengono allacciati ai sedili, in stile Formula 1, dal personale di sicurezza. Una volta che tutti hanno preso posto, inizia un countdown di 10 secondi per salire in cielo ad un’altezza di 50 metri, dove si svolge l’evento. La struttura di Dinner in the sky è composta da tavolo appositamente progettato che ore a 22 ospiti un’esperienza straordinaria a 50 metri di altezza. Il tavolo da 5 tonnellate viene sollevato su 16 cavi di acciaio da una gru da 120 tonnellate. Durante l’evento è presente un team professionale di gestori di eventi e tecnici sul posto. Il format si adatta perfettamente a matrimoni, compleanni, meeting aziendali, conferenze stampa, concerti, sfilate di moda, anniversari. 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>